«Ripuliamo insieme il fiume Serio»
Un video spopola on line - Eccolo

Il suo video ha raggiunto in pochi giorni 18 mila visualizzazioni ed è stato condiviso più di 300 volte. Non se l’aspettava nemmeno lui, un successo simile. Roberto Picinali, per tutti «Cato», cantautore originario di Gazzaniga, ha girato un video-denuncia di pochi minuti per invitare la gente a tenere pulito il Serio.

«Ripuliamo insieme il fiume Serio» Un video spopola on line - Eccolo

Partire dai social network per sensibilizzare l’opinione pubblica sul fenomeno dell’abbandono dei rifiuti lungo le sponde del fiume Serio attraverso l’istituzione di raccolte coordinate. È questo l’obiettivo del 41enne Roberto Picinali, cantautore originario di Gazzaniga che, da qualche giorno, ha aperto una fanpage su Facebook denominata «Amici del fiume Serio». La pagina nasce con lo scopo, oltre che di condividere i più bei momenti trascorsi dagli utenti lungo il fiume, soprattutto di segnalare qualunque cosa possa deturpare il paesaggio naturale che fa da cornice alle anse del Serio.

Nel video-denuncia, girato sabato nei pressi del ponte di Vertova, lo stesso Picinali, meglio noto come «Cato», mostra la presenza di alcune bottiglie di birra, di cartoni e di cartacce abbandonate sulla ghiaia proprio a pochi metri dal fiume. Roberto chiude il video invitando chiunque a prendere parte all’iniziativa. Dopodiché, una volta caricato il video sulla pagina Facebook, succede qualcosa di insperato: la clip, dalla durata di 55 secondi, registra un boom di condivisioni diventando, in poco tempo, quasi virale.

Obiettivo è collaborare e ripulire insieme il fiume. La prova del nove però sarà il 23 settembre, al parcheggio della stazione di Vertova: dalle 14 Roberto ha lanciato la prima raccolta collettiva di rifiuti lungo l’alveo del fiume.

© RIPRODUZIONE RISERVATA