Risparmio energetico, la Valgandino si illumina di meno e accende le idee
Uno degli incontri sul risparmio energetico promossi dal gruppo Valgandino in Transizione

Risparmio energetico, la Valgandino
si illumina di meno e accende le idee

L’iniziativa promossa da Valgandino in Transizione legata alla campagna promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar affronterà i temi
del consumo energetico responsabile e del cambiamento climatico

Spegnere qualche lampadina inutile per accendere idee innovative. È in programma venerdì 19 febbraio alle 20,30 nella biblioteca civica Brignone di Gandino la serata dibattito «M’illumino di meno», organizzata nell’ambito dell’analogo progetto nazionale dal gruppo Valgandino in Transizione.

La campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico e la mobilità sostenibile lanciata nel 2005 dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio 2, viene raccolta in Val Gandino dalla prima associazione bergamasca (nata da un gruppo guida di cinque donne) ispirata al movimento delle «Transition Towns».

«È un movimento culturale - spiegano gli organizzatori - nato sul pensiero dell’inglese Rob Hopkins, che punta a valorizzare la resilienza, cioè la capacità di una comunità locale di adattarsi a cambiamenti esterni anche traumatici, come il picco della dipendenza dal petrolio, il cambiamento climatico e la crisi economica».

L’incontro pubblico di venerdì 19 febbraio intende offrire uno spunto di riflessione in questo senso. Si parlerà di risparmio domestico con Gabriele Cantamessa (fondatore di Rinnovabili.biz) e di energia sociale autoprodotta con Paolo Canetti, ingegnere aerospaziale «fuori dagli schemi».

Dopo un ampio spazio riservato al dibattito, la serata si concluderà con un brindisi (in condivisione) a lume di candela, con illuminazione alternativa. Gli intervenuti sono invitati a portarsi un bicchiere da casa, per evitare l’inutile produzione di rifiuti «usa e getta». Per informazioni è disponibile la pagina Facebook «ValGandino in transizione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA