Valgoglio punta l’«oro verde» Ma ora tocca alla Provincia
Ilario Negroni, della ditta Fondamenta, mostra alcuni campioni di marmo verde

Valgoglio punta l’«oro verde»
Ma ora tocca alla Provincia

La ditta che vuole estrarre il pregiato porfido ha bussato in Regione, ma serve l’ok di Via Tasso.

Incontro «esplorativo» quello di giovedì 10 dicembre in Regione, alla segreteria di Claudia Terzi, assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo. Motivo dell’incontro, la ricerca di una soluzione per consentire da parte della ditta Fondamenta Srl l’estrazione, a Novazza di Valgoglio, del marmo verde, raro e stupendo porfido verde che risale secondo i geologi a un’eruzione vulcanica di ben 270 milioni di anni fa. La ditta Fondamenta già in passato aveva inoltrato richieste per l’apertura della cava, che non comporterebbe alcun impatto ambientale. Ma, per diverse ragioni, le sue domande non avevano trovato accoglimento, per cui l’estrazione del marmo verde non era stata inserita neppure nell’ultimo piano cave provinciale.

In merito alla riunione interlocutoria così si esprime il titolare della Fondamenta, Ilario Negroni: «Alla riunione, con noi erano presenti i consiglieri regionali Angelo Capelli, Jacopo Scandella, Roberto Anelli, Dario Violi e Lara Magoni, il geologo Sant’Ambrogio della Geoter di Ardesio , il direttore della Lia (Liberi imprenditori associati) Giorgio Violi, ente che ha sollecitato l’incontro, e il segretario dell’assessore Terzi, Lucio Brignoli». Nel corso dell’incontro si sono esaminate tutte le problematiche relative alle domande della Fondamenta e si è quindi deciso di interpellare in materia l’amministrazione provinciale di Bergamo. Aggiunge Ilario Negroni. «Si cercherà, nel corso di un ravvicinato incontro con la Provincia, di insistere perché quanto abbiamo in animo di fare, vale a dire operare nell’ambito delle “Cave di montagna”, vada a buon fine. E che finalmente si possa cominciare a estrarre la preziosa pietra verde. Il che comporterebbe sicuramente l’assunzione di manodopera e quindi maggiori possibilità lavorative per la nostra gente. È ancora la Provincia l’ente che si occupa delle cave, a essa quindi, sentiti tutti i pareri in Regione, abbiamo deciso di rivolgerci. Intanto un grazie lo devo a tutti coloro che si stanno interessando per consentirci di lavorare».

Il sindaco di Valgoglio, Eli Pedretti, in merito a tutta la vicenda ha sottolineato: «Come Comune già due volte, con regolari delibere, abbiamo espresso parere favorevole all’estrazione del marmo verde. Anche perché, con i tempi che corrono, accrescere possibilità lavorative in paese, senza problemi per l’ambiente, lo consideriamo un fatto oltremodo positivo. Per tutto questo speriamo che, nei prossimi incontri in Provincia, si possa giungere a un risultato positivo per l’estrazione del prezioso porfido». Il prossimo appuntamento nella sede della Provincia a Bergamo è in calendario nel pomeriggio di lunedì 14 dicembre con tutti gli enti interessati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA