Lunedì 25 Gennaio 2010

«Slittada da paur»
Festa in Alta Badia

La slittada da paur (trad. slittata dei contadini) è nata qualche anno fa per gioco in Alto Adige. Si tratta di una gita dei contadini dell’Alta Badia, che si radunano per trascorrere una giornata in allegria, percorrendo con i loro amici cavalli un tragitto tra malghe e boschi secolari. Il mezzo usato è la slitta, un vero e proprio capolavoro artigianale, tramandato gelosamente di padre in figlio. La slitta è intagliata e dipinta a mano e raffigura le peculiarità e l’importanza della fattoria posseduta. Tali mezzi di trasporto si usavano un tempo per andare alla messa solenne della domenica e per sfoggiare i coloratissimi costumi ladini. Gli uomini indossavano pantaloni di cuoio o di panno abbinati a diversi tipi di giacche, le donne pesanti sottane di lana e allegri copricapi a forma di cipolla.

Il lungo corteo si diparte dal paese di Badia per raggiungere il centro di La Villa, dove il pubblico ha la possibilità di ammirare da vicino le slitte, i costumi tradizionali dai mille colori e le particolari bardature dei cavalli. Nel pomeriggio assisteremo presso il campo sportivo di La Villa alla gara sociale di cavalli con slitta e skikjöring, Appuntamento il 12 febbraio 2010.

Ben 21 anni di gare cavalli con slitta e skikjöring.
Le tradizionali gare di cavalli con slitta, che anticamente si svolgevano solamente la domenica di carnevale, vengono riproposte da 21 anni presso l’areale sportivo ai piedi della pista di Coppa del Mondo, dotato di tribune per accogliere il grande numero di spettatori, che anno dopo anno giungono da sempre più lontano.

Per tali competizioni si impiegano le tradizionali slitte contadine, trainate da un cavallo singolo di razza avelignese o norica. Terminata tale specialità si passa ad un’altra curiosa disciplina, proveniente dai paesi scandinavi e da qualche anno proposta anche in alcune selezionate località dell’arco alpino. Trattasi dello skikjöring, consistente nel traino di uno sciatore, allacciato al cavallo tramite una corda. Una disciplina sportiva carica di adrenalina e di suspance, che riesce a catturare la massima attenzione da parte del pubblico presente.

Per corredare il programma competitivo non manca una romantica fiaccolata proposta dalle scuole di sci e dagli alpini e un ballo dei gatti delle nevi lungo i pendii della Gran Risa. Prossimo appuntamento: 23 febbraio con inizio alle ore 21.00.

Gite in slitta e passeggiate a cavallo per tutti
. Agli ospiti viene data la possibilità di conoscere più da vicino il mondo cavallo dell’Alta Badia attraverso le escursioni in slitta, trainate da una pariglia di cavalli. Da ogni paese è possibile raggiungere gli angoli più segreti della valle, addentrandosi nelle abetaie innevate e passando lungo gli assolati pendii.

Una gita costa a partire da Euro 16,00 a persona - informazioni presso le Associazioni Turistiche Tel. 0471/847037-836176 – www.altabadia.org . Agli amanti della sella segnaliamo i trekking sulla neve proposti dai maneggi Teresa - Tel. 339/3913677, Col dala Vara – Tel. 333/2368082 oppure Sitting Bull Ranch – Tel. 0474/590160

Un impianto ecologico a due cavalli
È composto da una lunga corda, alla quale si aggrappano gli sciatori, da uno slittone e dal motore ecologico, una pariglia di cavalli avelignesi o norici. Un impianto amatissimo dagli ospiti dell’Alta Badia, che viene alimentato con fieno e biada. Lo si trova non solo all’Armentarola, ma anche sulla pista di S.Croce a Badia. Collega la pista al ristorante tipico Oies/Tana dell’Orso.

Per informazioni Consorzio Turistico Alta Badia www.altabadia.org – Tel. 0471/836176-847037 E-mail:[email protected]

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags