Sabato 05 Giugno 2010

Egitto esclusivo
dal Nilo al Sahara

La suggestione dei grandi templi di Karnak e Luxor con le loro gigantesche foreste di colonne, l'eleganza di Philae, circondato dall'acqua, la possenza di Abu Simbel e la dolcezza delle feluche che sfilano silenziose mosse solo dalla carezza del vento. Il Nilo diventa ancora più indimenticabile a bordo di una motonave dove il servizio è impeccabile, il comfort di alto livello e l'atmosfera di altri tempi ricorda il fascino dell'era coloniale. Il tour operator Passatempo di Bergamo, specializzato nel Paese dei faraoni, propone in esclusiva per l'Italia la motonave Mojito, tra le poche a essere stata certificata 5 stelle dal Governo egiziano: quattro ponti, 69 cabine junior-suite (21 mq) e una presidential suite con ottimo servizio e personale qualificato. I diversi itinerari di 8, 9 e 11 giorni proposti dal catalogo lungo il Nilo prevedono tutti la presenza di guide esperte in egittologia parlanti italiano, voli di linea Egyptair e partenze giornaliere da Roma e Milano.

9 giorni/8 notti pensione completa, pernottamento al Cairo, trasferimento aereo a Luxor, imbarco sulla motonave Mojito, visita ai templi di Karnak e Luxor, la Valle dei Re e delle Regine, il Tempio della Regina Hatschepsut a Deir El Bahari e dei Colossi di Memnon, il tempio di Horus ad Edfu, Kom Ombo con il Tempio delle Due Divinità, visita della nuova diga, dell'Obelisco incompiuto e del Tempio di Philae, escursione in feluca, sbarco e volo per Abu Simbel, visita ai Templi di Ramses II e della Regina Nefertari, ritorno e tre pernottamenti al Cairo, con visita di Memphis e Sakkara, la Sfinge e le piramidi, il museo egizio e la cittadella con le moschee di Mohamed Ali e di Ibn al Qalawn: fino al 21 giugno 1.290 euro, dal 22 giugno 1.340 euro. Estensioni di 7 notti/ 8 giorni sul Mar Rosso a Sharm el Sheikh o Quseir da 710 euro fino al 30 luglio.


Dal Cairo alla Nubia
Ideale anche per chi ha già sperimentato la navigazione sul Nilo, questo itinerario proposto sempre dal tour operator Passatempo consente di trascorrere tre notti al Cairo e poi di navigare sul lago Nasser alla scoperta della Nubia, un territorio che occupava la propaggine meridionale dell'alto Egitto e l'attuale Sudan. Questa antica civiltà rappresentava l'anello di congiunzione tra i popoli del Mediterraneo e quelli dell'Africa Nera ed ebbe intensi rapporti commerciali con l'Egitto dei faraoni. La cosiddetta Bassa Nubia, compresa nel territorio meridionale del moderno Stato egiziano, è stata completamente "inghiottita" dalle acque del lago Nasser in seguito alla realizzazione della diga nel 1971. La cultura nubiana sopravvive nella sua musica dall'andamento sinuoso, nelle case dipinte di arancio, giallo e azzurro, nell'artigianato. Grazie ai contributi finanziari offerti da vari Paesi, i principali complessi architettonici sono stati messi in salvo attraverso una delicata opera di smontaggio e ricostruzione che ha consentito di spostare i monumenti in luoghi al sicuro dalle inondazioni. Il più celebre di questi interventi è senz'altro quello che ha permesso di salvare i due templi di Abu Simbel, costruiti nel XIII secolo a.C. in onore del faraone Ramses II e della sua sposa Nefertari, che vengono visitati durante la navigazione. Altri luoghi di rilievo toccati dall'itinerario sono: la cittadella fortificata medievale di Kasr Ibrim, unico sito nubiano rimasto nel posto originario, la zona archeologica di Amada, il complesso rupestre di Wadi el-Seboua e il tempio di Kalabasha che, come quello di Philae, era in origine altrove.

Voli di linea Egyptair e partenze giornaliere da Roma e Milano con minimo di due partecipanti: 8 giorni/7 notti con trattamento di pensione completa, tre notti al Cairo con visita al museo egizio, alle piramidi, Memphis, Sakkara e alla Sfinge, volo per Abu Simbel, 4 giorni di navigazione lungo il lago Nasser sulla Motonave Eugenie, tra le migliori motonave a disposizione, con escursioni a templi e zone archeologiche: fino al 26 giugno 1.260 euro, dal 22 giugno al 29 luglio 1.350 euro. Disponibile anche un pacchetto di 11 giorni/10 notti, con navigazione sul Lago Nasser a bordo della motonave Ksar Ibrim, arredata in raffinato stile decò (da 1.590 euro).

Alla scoperta delle Oasi del Sahara Occidentale
Un Egitto ancora in parte sconosciuto lungo i tracciati delle antiche carovane che, dalla costa mediterranea, proseguono per l'oasi di Siwa, famosa nell'antichità per il suo Oracolo consultato anche da Alessandro Magno, tra fitti palmeti di datteri, centinaia di sorgenti di acqua termale, ruscelli e antiche tradizioni berbere. Si passa per l'oasi di Bahariya, con la sua suggestiva Valle delle Mummie scoperta nel 1999, fino ad arrivare all'Oasi di Farafra attraverso i tratti più belli del Deserto Bianco. Un percorso di 9 giorni/8 notti da compiere in fuoristrada che parte da Il Cairo, giunge a Siwa dove si visitano la necropoli della Montagna dei Morti con tombe del periodo greco-romano, il tempio di Amon sede dell'Oracolo, il tempio di Umm Beyid con i suoi geroglifici e una sorgente dolce chiamata il Bagno di Cleopatra. Indimenticabile l'escursione nel Deserto Bianco: un paesaggio surreale con rocce erose dal vento di un bianco abbacinante che assumono sfumature rosa, arancio, azzurre a seconda dell'inclinazione dei raggi solari. Le forme singolari fanno pensare a sfingi, uccelli e cammelli di pietra. Si compie anche un'escursione all'oasi di Fafra che si trovava su una rotta commerciale strategica verso la Libia. Nell'oasi di Bahariya si visita il museo di Basiti che conserva le preziose maschere ritrovate nella Valle delle Mummie e i resti del tempio di Alessandro Magno. Il settimo giorno rientro al Cairo dove si ammirano la Sfinge, le piramidi e il museo egizio.

9 giorni/ 8 notti con trattamento di pensione completa e pernottamenti in hotel, partenze giornaliere da Roma e Milano con minimo di due partecipanti: fino al 22 giugno 1.640 euro, dal 23 giugno al 20 luglio 1.680 euro. Disponibile anche il programma Deserto Bianco di 8 giorni/7 notti: tocca le oasi di Bahariya, dove è previsto anche un bagno in una sorgente di acqua termale, Farafra, circondata da alcuni dei paesaggi più suggestivi del Deserto Occidentale, Dakhla, molto pittoresca con rigogliosi frutteti alternati a distese di dune di sabbia bianca, Kharga, la più grande delle oasi con imponenti resti archeologici, e termina a Luxor dove si visitano Tebe, la Valle dei Re e delle Regine, i templi di Karnak, e Luxor prima del rientro in Italia con volo Egyptair via Cairo (da 1.390 euro).

Info: Passatempo Tour Operator, via Giosuè Carducci 13/c, Bergamo. tel. 035.403530;?www.passatempo.it

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags