Mercoledì 11 Agosto 2010

Carezza, dove il Latemar
si specchia nel lago alpino

L'estate sulle Dolomiti è da sempre una vacanza al top. La scelgono le famiglie, gli escursionisti, i patiti delle mountain bike o semplicemente chi desidera godere delle montagne più belle al mondo, proclamate patrimonio dell'Umanità. Quando poi la scelta cade su Carezza, celebre per il lago alpino in cui si specchia il Latemar, mentre alle spalle il massiccio del Rosengarten (Catinaccio) s'infiamma al tramonto, il cerchio si chiude in bellezza.

Siamo a circa 1500 metri di quota lontano da afa, inquinamento e pollini con la possibilità di escursioni per tutte le età e le prestanze fisiche. Comodi sentieri tra boschi e prati dalla straordinaria fioritura portano agli impianti di risalita che lentamente arrivano a 2237 metri di quota al rifugio Laurins Longue per regalare una vista mozzafiato e la possibilità di guadagnarsi la valle attraverso sentieri alla portata di chiunque abbia un discreto allenamento nelle gambe. E dopo ghiaioni, nevai, torrentelli e boschi non è difficile tra le alte conifere scorgere le orchidee di montagna come la «scarpetta della Madonna», la più grande delle Alpi, o le tre varietà di genziana, il geranio selvatico, ma anche il papavero alpino o l'arnica, senza dimenticare il botton d'oro dalle grandi dimensioni.

Se scegliete di soggiornare all'Hotel Moseralm Carezza (www.moseralm.it, [email protected], telefono 0471-612171) sarà una ex campionessa europea di slittino a guidarvi alla scoperta della flora alpina. Si chiama Monica Auer ed ha partecipato alle olimpiadi di Serajevo e di Lake Placid. Il Moseralm è la location più tranquilla delle Alpi collocata com'è tra i boschi a due chilometri dalla strada principale verso Carezza. È gestito da una famiglia di campioni dato che il figlio Florian Eisath è nella squadra nazionale A di slalom gigante, superG e discesa, mentre la figlia Magdalena Eisath è stata campionessa di slalom gigante. Tra un'escursione e l'altra tra una giornata al celeberrimo lago di Carezza e un ritemprante bagno al latte di capra nella zona benessere del Moseralm, può risultare piacevole ascoltare i ricordi di mamma Monica o conversare con Eisath di come vadano gli allenamenti...

Se poi al cospetto delle montagne più belle del mondo vi prende il desiderio di arrampicarvi l'associazione turistica Nova Levante – Carezza (telefono: 0471 – 613126. www.carezza.com) organizza corsi di arrampicata per tutta famiglia con scalatori del centro Centro d'Alpinismo Rosengarten sulla palestra di roccia a Carezza. Bisogna attrezzarsi con scarpe da ginnastica, vestiti comodi e portarsi il pranzo al sacco, ma l'attrezzatura viene messa a disposizione dal Centro d'Alpinismo.

Ines Turani

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags