Lunedì 10 Giugno 2013

Terme di Boario
100 anni della cupola

L'essenza della storia in un simbolo: il 2013 è l'anno del centenario per uno dei monumenti più significativi della Valle Camonica, la Cupola Marazzi delle Terme. Un evento che le Terme di Boario hanno scelto di celebrare all'inizio dell'estate, con un convegno e una serata di gala che si terranno il 29 giugno e si apprestano a diventare un momento importante della stagione. La vocazione turi

stica e termale di Darfo Boario Terme è attestata già a partire dal XV secolo e si consoliderà nel Settecento, con la costruzione del Casino Boario per la somministrazione di “polle medicinali” e “acque salutari magnesiache e vitrinolate di ferro”, come descrive Padre Gregorio Brunelli di Valle Camonica nel 1698. A metà dell'Ottocento lo stabilimento termale diventa un punto di ritrovo per la borghesia nascente e l'aristocrazia.

Uno dei frequentatori abituali è lo scrittore Alessandro Manzoni, che in alcune lettere autografe chiede che gli sia inviata a Milano l'acqua Antica Fonte di Boario. Agli inizi del Novecento, anche in seguito all'apertura del Grand Hotel des Thermes, Boario si apre alla mondanità ed è proprio in questo contesto che si collocano l'ideazione e la costruzione del complesso Liberty e della Cupola, nel 1913, da parte di Americo Marazzi.

L'architetto luganese, progettista di spicco tra la Svizzera e l'Italia, autore del Casinò di Campione, proviene dalla scuola comacina e ticinese, nota per l'originalità e la qualità della produzione dei maestri architetti e scalpellini che ne fanno parte. Il Padiglione dell'Antica Fonte, costituito da un loggiato semicircolare che culmina in una maestosa cupola, è un'opera in stile Liberty.

L'eleganza decorativa riproduce linee sinuose ed elementi classici, in un gusto floreale che mantiene la coerenza con la natura circostante e si inserisce alla perfezione nel Parco delle Terme. Le quattro sorgenti, Antica Fonte, Igea, Fausta e Boario, nascono dalle acque provenienti dal Monte Altissimo, dopo avere attraversato le falde idrominerali che rendono tanto preziose le acque delle Terme grazie alle loro qualità terapeutiche.

Il Parco si estende su un'area di 130.000 metri quadrati, ricco di specie botaniche. È in questa l'ambientazione in cui il 29 giugno 2013 si celebreranno i cento anni di costruzione della Cupola Marazzi, "L'essenza della storia in un simbolo".

Il programma prevede l'apertura alle ore 16:00, nella Sala Liberty, con l'introduzione di Giusy Legrenzi, giornalista dell'emittente RTL 102.5, della conferenza sulla cultura termale in Valle, cenni storici sulla Cupola, la riqualificazione architettonica "Monumenti preziosi", cent'anni di Terme e il brand Acqua Boario. Relatori: Riccardo Bergossi - Accademia architettura Università di Mendrisio archivio del Moderno, Gianfranco Comella - storico, Michela Vielmi - presidente delle Terme di Boario, Giuseppe Dadà - responsabile qualità di Ferrarelle e Boario e Giordano Cavagnini - conservazione e restauro dei beni culturali.

Alle 20:00 è prevista la cena di gala sotto la Grande Vela per celebrare gli anni trascorsi in un'atmosfera raffinata ed elegante. I bambini potranno disporre di un'area tutta per loro, con una cena speciale servita al costo di 10 euro, menu personalizzato e assistenza da parte.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags