Mercoledì 11 Giugno 2008

Maienfeld, nei Grigioni il paese di Heidi

Maienfeld, il paese di Heidi, la casa di Peter e l’alpe del nonno. Questo fazzoletto di terra nel Cantone svizzero dei Grigioni è la vera patria di Heidi. E’ un romantico mondo delle Alpi fra Bad Ragaz e Coira. Qui la scrittrice Johanna Spyri trascorreva le sue vacanze nella cosiddetta «Bündner Herrschaft».

Questa regione la ispirava e non ebbe difficoltà a trovare uno scenario adatto alle sue storie, come il vecchio borgo sopra Maienfeld che oggi si chiama Heididorf oppure il bosco di Luva, casa di Peter e Ochsenberg, dove ancora oggi il nonno di Heidi si fa fotografare con i bambini. I nuclei di Maienfeld e di Fläsch, il Castello di Maienfeld con la fontana scolpita dallo scultore Hans Walt, i bagni termali di Bad Ragaz, la visita a un tipico Torkel (cantina) sono tappe che immergono nella cultura e nelle tradizioni della pastorella e della sua creatrice.

La storia di Heidi rivive nel suo scenario originale: la sua casa sopra Maienfeld è una malga, uno chalet riadattato pieno di ricordi e ospita il centro dei visitatori e un piccolo museo. E’ una tappa d’obbligo per respirare l’aria pulita e per rileggere le pagine più belle di Heidi, prima si mettersi in marcia sul sentiero che conduce attraverso un paesaggio da idillio all’Alpe di Heidi, all’omonimo paese e alla celebre fontana.
In onore del centesimo anniversario della morte della scrittrice è stato inaugurato un percorso (percorribile anche in sedia a rotelle) sopra Maienfeld: dodici attrazioni disseminate lungo il sentiero escursionistico mostrano le bellezze del luogo, mentre i visitatori vivono la storia di Heidi ambientandola in una natura incontaminata.

Da Maiendel due sono comunque i possibili itinerari. Uno più adatto ai ragazzi della durata di 1 ora e mezza, che porta prima attraverso le stradine del paese, fino alla fontana di Heidi. I prati circostanti sono l’ideale per riposarsi oppure per fare picnic. Da qui si prosegue poi verso l’Heididorf alla casa di Heidi, divenuta ora un museo, in cui si può vedere come si viveva più di 100 anni fa.
L’altro itinerario, che invece dura più di 4 ore sale fino a 1111 m. dove si trova la casa del vecchio dell’Alpe, cioè il nonno di Heidi. Da qui si sale ancora un po’ fino al Kaltboden, dove si trova un bellissimo punto panoramico. Da qui si scende nuovamente per proseguire verso Jenins, un paesino dove Johanna Spyri trascorreva qualche volta le vacanze.
Maienfeld è l’ultimo abitato prima del confine con il Principato del Liechtenstein, a confine con l’Austria, è anche l’ultimo abitato del Canton Grigioni, infatti poco più in là troviamo Bad Ragàz in Canton San Gallo. La fama ultracentenaria del paese è legata anche all’ottimo vino Maienfelder prodotto nella zona.
COME SI ARRIVA
autostrada A13 del San Bernardino, uscita: Maienfeld.In treno: via Thusis/Coira/Landquart fino a Maienfeld. Dalla stazione di Coira si arriva in centro al paese, da dove si sale per Oberròfels dove si trova, appunto il fulcro del museo dedicato ad Heidi, ufficio postale e box souvenirs. E’ anche possibile, dalla stazione, prendere una comoda carrozza a cavalli.

LA CASA DI HEIDI
Orari: da marzo a novembre, tutti i giorni h. 10-17
Tel. +41 (0)81 330 19 12
www.heididorf.ch

Info www.myswitzerland.com

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags