Lunedì 25 Agosto 2008

Praga e Karlovy Vary, la strada dei vetrai

La Repubblica Ceca, terra di lunga storia e grandi maestrie, si può visitare anche attraverso le fragilitrasparenze di uno dei suoi vanti: il cristallo di Boemia. Raffinati calici, delicate coppe e vasi capolavoro dallo sfarzo luccicante. Una tradizione artigianale di oltre 7 secoli, che ancora sopravvive nelle botteghe tradizionali di vetrai e soffiatori, dalla cui maestria -tramandata di generazione in generazione- ogni giorno nascono, oggi come ieri, animali, figurine, fiori, soprammobili, fermacarte, vasi, decori, lampade e lampadari, coppe, bottiglie, bicchieri, calici. Ma anche lenti ottiche e d’ingrandimento, vetri per l’architettura, bomboniere, gioielli, sculture, specchi e vetri artistici. Il cuore più puro e trasparente della Repubblica Ceca batte in Boemia, la Regione di Praga per intenderci, al confine con Germania e Polonia, altre storiche roccaforti nella produzione europea di vetri di pregio.Acquistare i cristalli di Boemia nella cristalleria sotto casa o nella boutique del centro è facile, ma è altra cosa regalarsi un viaggio nella terra dove nascono, bussare all’uscio di chi lo plasma con immutata passione, ripercorrerne la storia nei musei dedicati al vetro,visitare storiche botteghe e moderne fabbriche.Praga e Karlovy Vary certo, ma soprattutto l’area ai piedi dei monti Luzicke e Jizerske,nell’estremo Nord del Paese, in particolare quella attorno a Jablonec nad Nisou dove per secoli l’estrazione delle materie prime, la lavorazione quindi la soffiatura, la manipolazione, l’intaglio e la decorazione del vetro furono fonte di sostentamento per le popolazioni locali. Poco più sotto, nel Parco Nazionale dei Monti dei Giganti, i più alti e noti della Repubblica Ceca, ecco anche Turnov, dove all’inizio del XVIII secolo fu avviata la produzione di vetri colorati, indispensabile allo sviluppo dell’industria di bigiotteria in vetro a Jablonec. Non è esagerato, dunque, dire che Turnov è un gioiello: non solo è la culla di orafi e artisti che si esibiscono in piccoli capolavori d’oro e vetro e in preziose miniature, ma il territorio è una sorta di miniera sotto il cielo: semplicemente passeggiando in mezzo alla natura non è raro trovare esemplari di agata, diaspro, ametista e preziosi fossili. Ma se volete esser assolutamente certi di trovarli è bene che vi rechiate direttamente al Museo del Paradiso Boemo a Turnov, dove sono raccolte ed esposte pietre preziose provenienti dal mondo intero. Infine, un tocco di lucente colore con il rubino di Boemia, gemma tra le gemme, i cui giacimenti si rintracciano per lo più nella regione centrale della Boemia, meglio nota come Paradiso Boemo, che oltre alla pregiata pietra dura vanta tra i suoi gioielli numerosi capolavori barocchi, concentrati soprattutto a Turnov ma distribuiti anche in altri borghi e città.Praga e Karlovy Vary, gemme di BoemiaLo shopping di qualità nella capitale non può prescindere dal pregiato cristallo di Boemia. In particolare è bene mettere in programma una puntatina da Moser, dove è possibile ammirare i capolavori di questa storica casa, attiva da oltre un secolo e pluripremiata. Tanto per intendersi, posseggono almeno un servizio di bicchieri firmato Moser pontefici, re, presidenti, primi ministri, membri di governo, vip. Negozi Moser: Praga, Na Prikope, 12 e Praga, Male namesti, 11. www.moserglass.com. Non da meno gli scintillanti e variopinti manufatti di Egermann, altra importante firma dell’arte vetraia ceca. Negozi Egermann: Praga 1, Maiselova 38/15, Stare Mesto. www.egermann.cz.Karlovy VaryMaestri vetrai di ieri e di oggi, giovani artisti, designer emergent, le botteghe del vetrosono tutte nel famoso quartiere Ribare, concentrato di tradizione e atmosfera, nel cuore di Karlovy Vary, perla turistica e termale di Repubblica Ceca www.karlovyvary.cz Indirizzi utili:Ente Nazionale Ceco per il Turismo – 20129 Milano - Tel. 02 20422467 [email protected] - www.turismoceco.it - www.133premier.cz (25/08/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags