Martedì 14 Luglio 2009

«Calici di stelle» in Puglia
Tappe a Trani e a Lecce

Un motivo in più per scegliere una vacanza in Puglia? È Calici di Stelle, l'evento del vino più atteso dell'estate che si svolgerà mercoledì 5 agosto a Trani (Ba) e lunedì 10 agosto a Lecce. Due indimenticabili serate, organizzate dal Movimento Turismo del Vino Puglia grazie al contributo dell'Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia e delle istituzioni locali, con degustazione delle etichette di 50 cantine associate accompagnate da spettacoli di musica, danza e teatro. In ogni città, inoltre, il programma si ispirerà alla storia e alle tradizioni locali, proprio per sottolineare il profondo legame fra vino e territorio.

A Trani, per esempio, filo conduttore della serata sarà il tema “Trani e la storia dei trani”, in omaggio alle osterie, dette appunto “Trani”, presenti ancora oggi in città come Milano o Merate. Qui, dopo il turno in fabbrica, gli operai si incontravano intorno a un buon calice di vino giunto dalla cittadina del nord barese. Lungo il percorso si incontreranno infatti tre scene, la prima delle quali, sarà proprio un “trani” animato da attori e danzatori che, nel ruolo degli antichi avventori, coinvolgeranno il pubblico al ritmo incalzante dei balli popolari delle Murge. Proseguendo l'itinerario ci sarà “il cortile”, dove la festa continuerà sulle irresistibili note delle danze popolari salentine. Scena culminante sarà infine quella della “cantina”, con la ricostruzione di un palmento circondato da botti, calici e bottiglie, da cui il vino prenderà simbolicamente la via del mare. Il tema dell'evento di Lecce sarà invece “Vino e arte barocca”: la serata partirà infatti dalla splendida corte di Palazzo dei Celestini, la cui facciata presenta eleganti disegni ornamentali, con punti e festoni floreali.

In questa cornice sarà allestita la “piazza”, dove si terrà un concerto bandistico con un programma di arie e canti lirici dedicati al tema del vino. Proseguendo il percorso sarà la volta della musica popolare, con due diverse interpretazioni: la musica popolare salentina nell'area detta “la terrazza”, la musica popolare garganica nell'area detta “il cortile”. Fra una degustazione guidata e un brindisi fra amici, i turisti vivranno così un ipotetico viaggio nella cultura artistico-musicale dal mondo classico a quello popolare, con ambientazioni che mireranno a sottolineare le fasi salienti della produzione del vino. In entrambe le città i banchi d’assaggio saranno presidiati dai sommelier e suddivisi nelle aree più rappresentative della viticoltura pugliese: ‘Terre di Federico’, per tutte le cantine dalla Daunia a Castel del Monte, ‘Murgia Carsica, Valle d’Itria e Messapia’, e la zona riservata al ‘Salento’. Un'area sarà inoltre riservata alla degustazione degli oli extravergine d'oliva di Puglia. Per informazioni [email protected] - www.tirsomedia.it

Roberto Vitali

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags