Neve, neve, neve Dal Tirolo alla Svizzera

Neve, neve, neve
Dal Tirolo alla Svizzera

La stagione sciistica è cominciata ufficialmente con il Ponte dell’Immacolata, con tante piste pronte grazie all’innevamento artificiale. E adesso è il momento delle vacanze natalizie. Resta l’attesa per le nevicate “vere” in grado non solo di arricchire le piste, ma anche di garantire quello splendido paesaggio imbiancato che tutti gli appassionati della montagna si aspettano.

Intanto ecco qualche suggerimento per chi vuole passare qualche giorno sulla neve, a cominciare dalle località del Tirolo nordorientale, tra avventura e relax. Da visitare le piccole e ben servite località sciistiche dalla Kufsteinerland, lontane dalle grandi stazioni montane a volte affollate ma molto interessanti sia per l’offerta sciistica, sia per la possibilità di visitare caratteristici centri della regione come Kufstein, Thiersee, Ebbs, Niederndorf, Schwoich, Erl, Bad Häring e Langkampfen. Sono l’ideale per famiglie con bambini.

La regione tirolese è ben collegata allo SkiWelt Wilder Kaiser, uno dei comprensori sciistici più grandi dell’Austria con oltre 91 impianti di risalita e 279 km di piste. Tra i comprensori della regione, lo Zahmer Kaiser-Durchholzen, con 15 km di piste battute, una seggiovia a quattro posti e nove skilift, il Tirolina, (con una “nera” omologata FIS) e lo Schneeberg-Hager- Mitterland, tra gli 800 e i 1000 metri, con tre impianti di risalita, un baby park, due piste da sci e una da slittino di 3,5 km illuminata artificialmente due sere la settimana. Per gli appassionati di sci di fondo nella regione si contano 23 anelli ben preparati, che attraversano paesaggi incantevoli. E poi ci sono le escursioni a piedi, con le ciaspole e, naturalmente, tante baite dove assaggiare le specialità tirolesi e godere sole e relax. Per info su offerte e soggiorni: www.kufstein.com

Sempre in Tirolo, ma un po’ più vicino al confine italiano, una meta classica è la Stubaital, la valle in cui si trova il ghiacciaio sciabile più grande dell’Austria, lo Stubaier Gletscher, dove è appena stata inaugurata la nuova funivia 3S Eisgrat, impianto rivoluzionario, per un investimento di oltre 60 milioni. Si scia anche fuoripista e per gli appassionati del freeride da anni è attivo il Powder Department Center, un centro competente e organizzato che offre servizi e formazione adeguata in materia di freeride e scialpinismo. Per i freeriders ottima l’offerta anche nel comprensorio Schlick 2000, piccolo gioiello sopra Fulpmes, all’inizio della Stubaital. Piste ben curate, per ogni tipo di sciatore in un contesto paesaggistico di prim’ordine. Per informazioni e offerte: www.stubai.at

Dall’Austria alla Svizzera, tra le montagne incantate dell’Engadina. Al Corvatsch, dove si scia da novembre fino a maggio, si gode la neve fine di alta quota davanti al Piz Bernina (3.303 metri), e si scivola fino al fondovalle di Surlej assaporando tutta la varietà delle nevi, dai terreni aperti e glaciali ai boschi di conifere. Tra le novità di quest’anno l’apertura della nuova seggiovia della Pista Curtinella. E per gli intenditori non può mancare una discesa sulla pista Hahnensee, con vista a tutto campo sulla valle e su St. Moritz. Da “provare” anche il comprensorio Corviglia-Marguns dove, tra l’altro, ci si può sfidare sulla pista FIS n.5 Audi Ski Run Corviglia in uno slalom gigante proprio come in Coppa del Mondo: un sistema di cronometraggio rileva il tempo di discesa mentre le telecamere a bordo pista filmano la performance dalla partenza al traguardo (i video sono scaricabili subito dopo la gara e condivisibili sui social network). E chi sceglie di trascorrere più di una notte in uno dei circa 100 hotel associati dell’Engadina partner può approfittare della promozione (valida per l’intera stagione invernale) ”hotelskipass” a CHF 35 (ca. 32 euro a persona e al giorno) per tutta la durata del soggiorno. E’ compreso anche l’utilizzo gratuito dei trasporti pubblici dell’Alta Engadina. Per informazioni e offerte: http://www.engadin.stmoritz.ch/

Engadina - svizzera - Pizzo di Gino

Engadina - svizzera - Pizzo di Gino

Dall’Engadina alla Jungfrau Region, nel cuore della Confederazione elvetica, autentico Regno di tutte le discipline sportive invernali, incastonata tra cime ricche di fascino come l’Eiger e la Jungfrau e località famose come Wengen, Grindelwald o Mürren. Qui ci si può lanciare sulla “mitica” pista del Lauberhorn, teatro di una delle discese più note della Coppa del mondo, oppure si può salire in treno fino allo Jungfraujoch, capolinea della ferrovia più alta d’Europa e alla distesa del Ghiacciao dell’Aletsch, Patrimonio Unesco. Naturalmente ci sono piste per sciatori di ogni livello e proposte di attività per chi predilige il fondo, o le passeggiate con le ciaspole…. Senza dimenticare lo shopping. Per informazioni e offerte: https://jungfrauregion.ch

© RIPRODUZIONE RISERVATA