Val di Fiemme in pista Si scia dal 25 novembre

Val di Fiemme in pista
Si scia dal 25 novembre

Una valle soleggiata, ampia, aperta e distesa fra le Dolomiti del Trentino questa di Fiemme. Declinata in centri dall’ospitalità consolidata e dal 25 novembre 2017 pronta ad accogliere al meglio turisti di ogni età. Con un occhio di riguardo ai bambini.

Parlano i dati: fra i panorami incantevoli della valle di Fiemme si incontrano, infatti, 4 ski-kindergarden (Alpe Cermis,Bellamonte, Pampeago, Gardoné di Predazzo) 5 piste da slittino (a Bellamonte-Alpe Lusia la pista Fraina da 2 km, a Predazzo la pista Gardoné da 500 m; a Obereggen l’omonima pista da 2,5 km e la nuova Absam da 750 m, mentre a Cavalese sull’Alpe Cermis la gettonatissima pista di Cermislandia da 200m), 3 parchi snowboard e 6 parchi divertimento con slittini, bob e ciambelle di gomma. C’è anche una slittovia, l’Alpine Coaster Gardoné, che si dipana nel bosco innevato fra curve, paraboliche e salti...
Ma il fattore distintivo dell’accoglienza degli hotel vallivi per Famiglie è l’offerta gratis ai bambini sino ai 12 anni di: albergo, skipass, scuola e noleggio sci. Oltre a garantire a tutta la famiglia settimane di pieno relax con la proposta di attività, spazi e comfort pensati per intrattenere grandi e piccini. Non solo.

Si chiama Magic Ski Weeks l’offerta, tra le altre, che dal 28 gennaio al 4 febbraio 2018 e dal 3 al 10 febbraio offre tanti servizi a un prezzo speciale per gli adulti e dal primo all’8 febbraio è gratis per i bambini sino a 12 anni. Gli hotel per Famiglie offrono, inoltre, la FiemmE-motion Winter Card che comprende attività e giochi nella natura ogni giorno diversi, skibus e visite ai musei e ai castelli del Trentino gratuitamente. Ma le occasioni di contatto magico con la natura non mancano.

Sulle tracce di draghi e gnomi
All’arrivo della cabinovia Predazzo-Gardoné è possibile passeggiare nel percorso ad anello «La foresta dei draghi». Così fra abeti e larici si scoprono ali di drago che emergono dalla neve, misteriose «arcofalene» sospese tra i rami, un pozzo magico, alberi cavi, senza dimenticare un gigantesco nido di drago...Si tratta di opere di Land Art realizzate con materiali offerti dal bosco. Qui i bambini possono completare la missione «cerca draghi» seguendo gli indizi di divertenti gioco-libro (anche in inglese e tedesco). Poi il sentiero ad anello, regolarmente battuto che misura 1,5 km, regala un’immersione fiabesca nel bosco...
È poi alla stazione intermedia della cabinovia di Bellamonte che, su prenotazione, c’è la possibilità di un’escursione invernale alla ricerca dei leggendari gnomi di Bellamonte (cell. 356 3639538). E dal primo all’ 8 febbraio ecco il «Carnevale dello Zecchino d’oro». Come dire partecipare ad attività con lo staff del celebre Zecchino d’oro e alle sue selezioni.

Info Azienda per il Turismo della Val di Fiemme, tel. 0462 341419, booking@visitfiemme.it;
www.visitfiemme.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA