Lunedì 16 Giugno 2014

I tedeschi schiantano sua maestà CR7

E a mezzanotte debuttano gli Usa

Jurgen Klinsmann, ora Ct degli Usa

Rieccoli, puntuali e agguerriti come sempre. Dei panzer capaci di schiantare 4-0 l’eterna incompiuta di questui anni, il Portogallo di sua maestà Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo, in arte CR7.

I portoghesi sembrano sempre lì ad un passo dal grande salto ma al tirar delle somme restano sempre lì, sospesi. I tedeschi, per contro, sono sinonimo di affidabilità, e prova ne è l’esito degli ultimi 3 confronti «pesanti» con i lusitani: 3 vittorie 3 tra Euro 2008 e 2012 e Mondiali 2006. Che ora diventano 4. Come le reti: tripletta di Thomas Muller e poker di Hummels.

Alle 21, invece, una delle sfide più inedite e pittoresche di questa prima fase, Iran-Nigeria. Dopo la sconfitta di misura della Bosnia con l’Argentina, vediamo chi potrà giocarsi il secondo posto dietro l’armata di Leo Messi.

A mezzanotte in punto, ancora un pezzo di Germania, con una vecchia conoscenza del calcio italiano: quel Jurgen Klinsmann che siede in pianta stabile sulla panca di un’altra squadra eternamente emergente, gli Usa. Di fronte il team africano forse più quotato del mazzo, quel Ghana che può fare grandi cose, così come ciccare la partita in modo clamoroso. Di certo mettere nello stesso girone Portogallo, Germania, Ghana e Usa è stato un brutto scherzo del destino. O forse no...

© riproduzione riservata