Caritas, apre «Spazio donna»

Caritas, apre «Spazio donna»

Ora a Bergamo c’è uno spazio dedicato alle donne bisognose di accoglienza e di un reinserimento sociale nel cuore della città. Lo ha ufficialmente aperto oggi la Caritas nello stabile delle Suore delle Poverelle, in via don Luigi Palazzolo: si chiama «Spazio Donna», e sarà il dormitorio pubblico (12 posti letto) riservato alle donne con grandi problemi di emarginazione, italiane e straniere. Ma sarà anche una comunità di accoglienza per donne detenute o ex detenute che non possono accedere a pene alternative o agli arresti domiciliari perché non hanno famiglia o dimora fissa. Poi ci saranno due mini appartamenti destinati ad accogliere come prima soluzione temporanea (sei mesi di ospitalità) donne italiane e straniere in difficoltà e anche con figli: donne sole che si ritrovano senza casa, in difficoltà economiche, separate o abbandonate. Si tratta di un progetto ambizioso, che vuole mettere al centro di Bergamo il disagio femminile, impegnativo anche dal punto di vista delle risorse umane: a Spazio Donna saranno destinati infatti l’impegno stabile di due suore delle Poverelle, due operatrici della Caritas e tra dormitorio e comunità di accoglienza almeno una trentina di volontari Caritas. (06/12/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA