Venerdì 27 Novembre 2009

Anziana aggredita: gamba rotta
resta una notte sul pavimento

Aggredita da uno straniero a cui aveva rifiutato dei soldi, un'anziana di 95 anni di Ponte San Pietro ha passato una notte sul pavimento di casa con un femore rotto. Solo la mattina del 26 novembre i vicini, attirati dai lamenti della pensionata, sono riusciti a entrare nell'abitazione e chiamare i soccorsi.

Tutto è cominciato mercoledì 25 novembre alle 20, quando la donna è uscita per portare la spazzatura nel cassonetto. Un giovane immigrato le si è avvicinato chiedendole dei soldi per mangiare, ma l'anziana si è rifiutata e si è riavviata verso casa. L'uomo l'ha seguita e, quando la pensionata è arrivata sulla soglia di casa, l'ha aggredita spintolandola e facendola cadere a terra. Poi è fuggito, mentre la donna si è trascinata in casa dove è rimasta tutta la notte stesa sul pavimento, senza riuscire ad arrivare al telefono e chiedere aiuto.

La mattina di giovedì 26 novembre i vicini, sentendo i lamenti della pensionata, sono entrati in casa e le hanno prestato i primi soccorsi, chiamando il 118 e i carabinieri. La 95enne, nonostante la frattura esposta di un femore che le ha procurato un'emorragia, era cosciente e reattiva e ha subito raccontato tutto ai soccorritori. Infreddolita per la lunga notte passata sul pavimento, è stata trasportata con un'ambulanza al Policlinico di Ponte San Pietro dove è ricoverata con una prognosi di 35 giorni. I carabinieri della stazione di Ponte San Pietro, che hanno raccolto la denuncia della pensionata, stanno ora cercando di identificare l'aggressore.
 

k.manenti

© riproduzione riservata