Dalmine, Smart prende fuoco
e brucia un centro estetico

Dalmine, Smart prende fuoco e brucia un centro estetico

Una Smart si incendia per un corto circuito e brucia una Bmw e un centro estetico. E' successo alle 6 del 28 novembre a Sabbio di Dalmine, in via Beltramelli. Una Smart di proprietà di un 36enne della zona, parcheggiata sul ciglio della strada, ha preso fuoco improvvisamente e le fiamme si sono subito estese alla Bmw parcheggiata accanto. Le due vetture si trovavano proprio di fronte al centro estetico «Il Cigno», aperto ad aprile, che è stato pesantemente danneggiato.

A lanciare l'allarme ai vigili del fuoco è stato il proprietario della Smart, che ha sentito scoppiare le gomme, si è affacciato alla finestra e ha visto le fiamme. In pochi minuti le due auto sono andate distrutte e il rogo si è propagato a porte e finestre del centro estetico, che hanno pesanti ante in legno. I vetri sono scoppiati, l'insegna è colata e all'interno si è staccato un pezzo d'intonaco dal soffitto. Bruciato anche l'impianto elettrico e anneriti tutti i muri. Fortunatamente il primo piano, dove si trovano i macchinari e il centro benessere con le saune, sono stati risparmiati dalle fiamme.

I vigili del fuoco di Bergamo hanno spento l'incendio in pochi minuti ma i danni al centro estetico sono ingenti. Questa mattina la titolare, una 32enne di Sforzatica, ha cominciato a ripulire il negozio, aperto da sette mesi con tanti sacrifici: la speranza è di riaprirlo per la prossima settimana.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA