Venerdì 04 Dicembre 2009

Si «frattura» sul più bello
40enne operato d'urgenza

Sono stati interrotti sul più bello, come si suol dire, da un infortunio strano e imprevedibile che ha terrorizzato lui e shockato lei. Un impiegato trevigliese di 40 anni, particolarmente focoso, si è infatti procurato la «frattura del pene»: non essendoci ossa, è in sostanza la rottura di uno dei corpi cavernosi e dell'uretra. E' successo domenica 6 dicembre e, a rassicurazione di tutti i lettori, segnaliamo che il quarantenne è stato subito operato e potrà riprendere le sue normali attività nel giro di 35 giorni.

Attività che l'impiegato, d'altra parte, non vede l'ora di ricominciare, vista la brusca interruzione. Certo, lo spavento è stato fortissimo: dopo due ore di intense effusioni con la fidanzata ha sentito un «crac» ed è stato colto da un dolore lancinante, poi il pene si è gonfiato ed è diventato nero, cominciando a sanguinare. Fortunatamente la ragazza è rimasta lucida e ha subito chiamato il 118, applicando al fidanzato impacchi di ghiaccio in attesa dell'arrivo dell'ambulanza.

Per il quarantenne, come si può ben immaginare, sono stati attimi drammatici. Tutto si è risolto con l'arrivo al pronto soccorso, dove i medici lo hanno tranquillizzato spiegandogli che era rimasto vittima della cosiddetta sindrome della «frattura del pene». Trasferito nel reparto di Urologia e operato d'urgenza, è già stato dimesso. Con una prescrizione: niente sesso per 35 giorni. All'impiegato non è piaciuta, ma se vorrà guarire dovrà per forza calmare i suoi bollenti spiriti. 

k.manenti

© riproduzione riservata

Tags