Giovedì 24 Dicembre 2009

Dorga, soffitto a rischio
chiuse le scuole elementari

Non proprio un regalo di Natale quello che gli alunni della scuola elementare di Dorga si sono trovati sotto l’albero. La scuola, chiusa martedì (con un giorno di anticipo sulle vacanze natalizie per l’emergenza neve), non riaprirà. A stabilirlo un’ordinanza «contingibile e urgente» del sindaco Vittorio Vanzan che stabilisce la chiusura del plesso scolastico di via Fantoni e, dal 7 gennaio, il trasferimento «delle attività didattiche in altre sedi scolastiche del comune», nella fattispecie le scuole medie di Castione.

La causa del provvedimento è il rischio dello sfondellamento dei solai, in pratica il distacco della parte inferiore del soffitto con la conseguente caduta di laterizio e intonaco. Martedì fuori dell’edificio c’era un gran via vai: maestre che portavano via registri, bambini preoccupati per i lavoretti di Natale restati all’interno della struttura e mamme che non le mandano certo a dire.

Sulla vicenda c’è un’interpellanza, protocollata il 18 dicembre, di alcuni membri di minoranza che, inviata in copia anche il prefetto Camillo Andreana, mette in fila le carenze dell’edificio chiedendo «se sia intenzione o meno da parte dell’Amministrazione procedere a un intervento di ristrutturazione». «Il problema ci è stato segnalato a seguito di una perizia. Ce ne stavamo interessando – spiega il primo cittadino –, poi è arrivata l’interpellanza e, visti i toni, ho deciso di intervenire subito».

Nel frattempo i piccoli alunni saranno trasferiti alle scuole medie di Castione, dove le classi non saranno accorpate ma proseguiranno autonome la rispettiva attività didattica, con annessi insegnanti. Contestualmente verrà attivato, con costi a carico del Comune, anche un servizio di trasporto diretto al capoluogo.

Per saperne di più leggi L'eco del 24 dicembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags