Lunedì 25 Gennaio 2010

Stezzano, spacciatore educato
«Complimenti per avermi preso»

Quando l'appuntato scelto lo ha acciuffato dopo un inseguimento a piedi, si è persino complimentato con lui per la velocità. Un tunisino di 22 anni, preso con eroina nel casco, è stato arrestato per detenzione di droga ai fini di spaccio, resistenza a pubblico ufficiale e per la Bossi-Fini.

Tutto è successo a Stezzano domenica verso le 19.30 in via del Santuario. I carabinieri, che hanno intensificato i controlli dopo i furti delle scorse settimane, hanno intimato l'alt al ragazzo in scooter. Gli hanno chiesto di togliersi il casco e hanno notato che dall'imbottitura usciva un piccolo pezzo di cellophane. Alla richiesta di mostrare il casco, il tunisino ha abbandonato lo scooter ed è fuggito a tutta velocità.

Un appuntato scelto, atletico 40enne, lo ha inseguito ed è riuscito a bloccarlo in via Ponchielli. E' scoppiata una colluttazione e persino un passante è intervenuto per aiutare i carabinieri a tenere fermo il giovane, piuttosto corpulento. Il tunisino, una volta bloccato, ha fatto i complimenti al carabiniere per la sua velocità. Ma questo non gli è servito a evitare le manette: nell'imbottitura del casco c'erano infatti 50 grammi di eroina, che gli sono costati l'arresto per detenzione di droga ai fini di spaccio. A questa accusa si è aggiunta quella di resistenza a pubblico ufficiale più la Bossi-Fini per un'espulsione non ottemperata.     

k.manenti

© riproduzione riservata