Venerdì 05 Febbraio 2010

Pediatria di Seriate, il Pd
all'attacco sul trasferimento

Il gruppo consiliare del Pd di Seriate ha scritto un'interpellanza sullo spostamento del reparto di Pediatria dall'ospedale di Seriate. Il Pd aveva già organizzato un'assemblea pubblica il 25 maggio 2009 nella quale erano state espresse perplessità sullo spostamento del reparto all'ospedale di Alzano Lombardo. «Preso atto che tale spostamento è temporaneo e dettato dalla necessità di messa a norma, ampliamento ed ammodernamento dello stabile che ospita diversi reparti (oltre alla Pediatria anche Medicina Generale, Neurologia e Cardiologia) - scrivono i consiglieri - si chiedevano precise garanzie circa il rientro della Pediatria a Seriate, una tempistica accurata per lo svolgimento dei lavori, un coordinamento per limitare i disagi degli utenti, un'attenzione particolare nello svolgimento del bando per aggiudicare i lavori onde evitare che il criterio di scelta per le imprese concorrenti fosse unicamente il massimo ribasso dell'offerta rispetto alla base d'asta, a prescindere da criteri qualitativi garantiti dalle aziende appaltanti.

Preso atto che la direzione sanitaria dell'A.O.Bolognini dava le necessarie rassicurazioni, anche tramite dichiarazioni agli organi di stampa, circa il rientro della Pediatria a Seriate nei tempi previsti e nell'ottica di un miglioramento complessivo dei servizi erogati agli utenti - continuano i consiglieri Pd - Venuti a conoscenza del rischio di ritardi nei lavori inerenti la manutenzione del padiglione ospedaliero che ospitava la Pediatria, e che il rallentamento dei lavori sarebbe dovuto al fatto che l'azienda che si è aggiudicata l'appalto ha subappaltato i lavori ad un'azienda che non è in grado di pagare lo stipendio ai propri dipendenti (come si evince da un comunicato della organizzazioni sindacali del settore. Attualmente l'azienda subappaltante è stata sostituita da un'altra azienda: che garanzie ci sono che non si ripetano i medesimi problemi?)

Tutto questo premesso i consiglieri chiedono al sindaco Silvana Santisi Saita quale opera di monitoraggio abbia svolto, anche nell'ambito del Tavolo di Coordinamento che doveva essere istituito con la partecipazione di rappresentanti dell'Azienda Ospedaliera, dei sindacati e del Sindaco stesso; quali iniziative intenda promuovere per sostenere il corretto svolgimento dei lavori ed il rispetto dei tempi programmati, nell'interesse della nostra comunità seriatese e di tutti gli utenti dell'ospedale Bolognini Seriate».

k.manenti

© riproduzione riservata