Lunedì 08 Febbraio 2010

Gioco d'azzardo a Lainate
Bergamaschi denunciati

Ci sono anche giocatori bergamaschi fra i 56 denunciati dai carabinieri di Lainate che sabato 6 febbraio hanno fatto un blitz nel circolo privato “Show Down” di corso Europa. Da tempo l'esercizio era controllato, anche a seguito delle numerose sollecitazioni dei residenti, i quali avevano segnalato il continuo via vai dal circolo. Sabato intorno a mezzanotte, dopo aver accertato una massiccia presenza di avventori all'interno, i militari hanno fatto, sorprendendo i presenti in piena attività. Una quindicina di tavoli, con sopra carte da gioco, fiches e denaro contante.

In corso partite di poker a puntata libera, mascherate da un finto torneo di “Texas Poker”. Inevitabili le denunce a piede libero, in primo luogo per i gestori. I tre soci, un milanese e due lainatesi di 32, 31 e 23 anni, sono infatti risultati organizzatori e quindi agevolatori dell'attività illecita. Per gli altri 53 presenti – dai 25 ai 50 anni, operai, studenti ed impiegati, provenienti dalle Province di Milano, Torino, Varese, Pavia, Novara e Bergamo – è invece scattata la denuncia per partecipazione a gioco d'azzardo.

Trenta mazzi di carte, centinaia di fiches e circa 5 mila euro sequestrati dai carabinieri, a conferma del rilevantissimo volume di gioco e flusso di denaro che soprattutto nel fine settimana caratterizzava il locale. Dietro la copertura del circolo privato si nascondeva ben altra attività, il gioco d'azzardo. Lo Show Down rischia adesso la chiusura.

k.manenti

© riproduzione riservata