Sabato 13 Febbraio 2010

Indagini imprenditore ucciso
Si setacciano le telecamere

Non sembrano esserci per il momento grandi novità nelle indagini sull'omicidio dell'imprenditore quarantaduenne Giovanni Ghilardi, scomparso da Nembro il 6 gennaio, ucciso con due colpi di pistola alla testa e ritrovato martedì scorso nella sua auto a Gessate.

I carabinieri del reparto operativo di Monza stanno continuando le indagini e si stanno concentrando sulle telecamere. Nella zona industriale di Gessate ci sono aziende che hanno un proprio impianto di videosorveglianza e in paese il Comune ha istallato per sicurezza 14 telecamere.

Il problema è che l'autopsia ha stabilito che l'omicidio è di circa un mese fa e, anche ammesso che qualche telecamera abbia immortalato una scena fondamentale per le indagini, è difficile che queste immagini siano state conservate per così tanto tempo.

Nel frattempo sono emersi ulteriori dettagli dell'autopsia. Sulla mani della vittima sono state rilevate alcune abrasioni che potrebbero significare che Ghlardi ha avuto una collutazione con i suoi assassini o che il corpo sia stato trascinato e che dunque il luogo del ritrovamento non sia stato quello dell'omicidio.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata