Lunedì 15 Febbraio 2010

Castione, rissa con l'ascia
processo rinviato a maggio

Sono stati convalidati i tre arresti eseguiti dai carabinieri della stazione di Clusone per una lite degenerata fuori dal pub “La Montanina” di Dorga, frazione di Castione della Presolana. Il processo è stato rinviato al 20 maggio, ma in tribunale, lunedì matina, i tre hanno spiegato le loro ragioni.

In manette erano finiti tre giovani di Castione, un autista 29enne, un giardiniere di 27 anni e un muratore, anch'esso ventisettenne. Quest'ultimo, secondo una prima ricostruzione fornita dai carabinieri della stazione di Clusone, sarebbe salito in piedi sul tetto del fuoristrada del giardiniere, che avrebbe estratto dalla jeap un'ascia solamente per cercare di calmare gli animi, in particolare quello deil muratore, contro cui si sarebbe scagliato pure l'autista, per dare manforte all'amico.

Sia il giardiniere che l'autista, nella rissa scaturita intorno all'1,20, sono rimasti feriti e medicati al pronto soccorso dell'ospedale di Piario: entrambi guariranno in una settimana. Ad avere la peggio è stato invece il muratore, con una ferita lacero contusa alla testa: anch'esso dimesso ha avuto una prognosi di 15 giorni.

L'ascia, secondo quanto raccontato dal giardiniere, non sarebbe stato usata per ferire nessuno, tant'è che gli sarebbe subito stata tolta dalle mani una volta tolta dall'auto e gettata via. Le ferite riportate dal muratore sarebbero infatti da attribuire al fondo di un bicchiere con cui l'uomo sarebbe stato colpito durante la lite.

k.manenti

© riproduzione riservata