Mercoledì 17 Febbraio 2010

Con l'imposizione delle ceneri
inizia il tempo della Quaresima

Tempo di preghiera, penitenza, magro e digiuno e rinnovata attenzione alla carità e alle missioni. È il significato del tempo liturgico della Quaresima, che inizia domani, mercoledì delle Ceneri, e si concluderà con il triduo pasquale del Giovedì, Venerdì e Sabato Santi, che quest'anno cadono l'1, 2 e 3 aprile, mentre la Pasqua cadrà il giorno 4 aprile.

Mercoledì sera alle 20.30, in Cattedrale, il vicario generale don Davide Pelucchi presiederà la Messa, durante la quale si terrà il rito dell'imposizione delle Ceneri sul capo dei fedeli. Analoghe Messe, a orari diversi, si terranno anche in tutte le chiese parrocchiali della diocesi di Bergamo.

Sabato pomeriggio, come da tradizione a inizio Quaresima, alle 18 in Cattedrale si terrà la Messa con il rito di elezione dei nuovi catecumeni, presieduta dal vescovo Francesco Beschi.

Come ogni anno, la Quaresima viene caratterizzata da diversi momenti per i cristiani: le Ceneri hanno come significato il sentirsi creature segnate dal peccato, ma anche il desiderio di pentirsi, convertirsi, rinnovare la vita cristiana.

Il digiuno e il magro, nei giorni prescritti dalla Chiesa, esprimono sempre un segno di penitenza. La carità in Quaresima deve inoltre essere più convinta in favore delle povertà vicine e lontane.

Il tempo quaresimale richiama inoltre l'attenzione alle missioni bergamasche, sia quelle diocesane in Bolivia, Cuba e Costa d'Avorio, sia i tanti missionari e missionarie sparse nel mondo, per conoscere la loro realtà e i loro bisogni.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata