Mercoledì 17 Febbraio 2010

Zingonia, via dal palazzo
rimasto senz'acqua

Molti se ne sono andati, quei pochi che sono rimasti, una ventina in tutto, da due settimane vivono senz'acqua. Al condominio Anna 1 la situazione è al limite, anzi è a un punto di non ritorno. Perché nessuno ha pagato la bolletta dell'acqua e nessuno ha intenzione di farlo. E allora si va avanti così, arrangiandosi alla meno peggio, prendendo l'acqua con secchi e bottiglie dalla fontanella che è stata posizionata dalla Bas nel cortile delle torri. Con tutti i disagi possibili e le ovvie conseguenze dal punto di vista igienico e sanitario perché vivere senz'acqua non è immaginabile per due ore figurarsi per due settimane.

Eppure niente si muove, gli inquilini preferiscono non parlare. Anche se c'è chi è andato in Comune a Ciserano per chiedere un aiuto, una casa per andar via da degrado e immondizia.

Il sindaco Enea Bagini, ancora giovedì scorso, accompagnato dai vigili, ha percorso tutti e sette i piani del palazzo di corso Europa e bussato porta a porta. «Ci risultavano una quarantina di inquilini, più una trentina di extracomunitari che andavano e venivano – spiega il primo cittadino – . Ne abbiamo trovati solo una ventina. Sono spariti tutti, anche il capocasa che aveva il compito di raccogliere i soldi per pagare la Bas è partito per il Senegal e non si è più visto».

Intanto oggi la Bas consegnerà a Zingonia le lettere in cui annuncia la chiusura dell'acqua ad altri due condomini morosi di corso Europa, l'Athena 2 e l'Athena 3.

Per saperne di più leggi L'Eco in edicola oggi

a.ceresoli

© riproduzione riservata