Lunedì 08 Marzo 2010

Ritrovati 3 dei 6 asini scomparsi
Liberati in un campo a Brusaporto

Tre dei sei asini rubati a Gandino la scorsa settimana sono stati ritrovati sani e salvi lunedì mattina in un campo a Brusaporto. Gli animali erano liberi, in buona salute e sono stati identificati attraverso i microchip. I carabinieri della stazione di Gandino, che si stanno occupando delle indagini, li hanno già restituiti alla legittima proprietaria. Gli animali ritrovati sono Ornella, Neve e Mouse.

Mistero sulla fine degli altri tre asinelli che mancano ancora all'appello, ma non si esclude che siano finiti fuori provincia o, nel caso peggiore, venduti per essere macellati. Il furto degli asini, che venivano impiegati per l'ippoterapia, era avvenuto presumibilmente tra le 17 del 3 marzo e le 14 del 4i: in quel lasso di tempo i ladri avevano portato via gli animali da una stalla posta in località «Britì», in una zona di montagna, oltre la Valpiana, nell'area di Monticelli, in Comune di Gandino, dove presumibilmente gli asini si trovavano al pascolo.

Nessuno avrebbe comunque assistito al furto, che era stato scoperto soltanto nel primo pomeriggio del 4 marzo: una donna coinvolta nell'ippoterapia si era rivolta a L'Eco per lanciare un appello, e forse proprio perchè si sentivano braccati, i ladri hanno deciso di liberarsi degli asini. Il furto ha toccato particolarmente tutta la Val Seriana, considerate le finalità didattiche e umanitarie alle quali gli animali erano destinati ad essere impiegati.

Chi si è impossessato dei sei asinelli rischia comunque una denuncia per abigeato, ossia furto di animali.

k.manenti

© riproduzione riservata