Martedì 23 Marzo 2010

Stezzano, dopo la protesta in cantiere
denunciati tre operai e il titolare

È finita con quattro denunce la protesta di tre operai lunedì mattina in un cantiere edile di Stezzano. I carabinieri hanno infatti denunciato i manovali, fratelli egiziani fra i 20 e i 23 anni, per procurato allarme e il titolare della ditta di Sirmione che li aveva reclutati per impiego di manodopera clandestina (uno dei fratelli è privo di permesso di soggiorno). L'uomo è stato inoltre multato di 20 mila euro perchè i tre erano in nero.

Altre sanzioni sono scattate per la ditta di Brescia che aveva i lavori in subappalto, per violazioni delle norme di sicurezza. Gli operai hanno protestato quattro ore per il pagamento dei salari arretrati e solo una volta ottenuto quanto chiedevano si sono decisi ad interrompere la protesta.

Tutto è cominciato verso le 8, quando due di loro si sono cosparsi di gasolio mentre il terzo è salito sulla vicina gru, dicendo che ci sarebbe rimasto fino al ricevimento dei soldi, 5 mila euro che l'azienda doveva loro da tre mesi. Il titolare li ha consegnati a mezzogiorno e poi tutti sono stati accompagnati in caserma a Stezzano.

k.manenti

© riproduzione riservata