Lunedì 29 Marzo 2010

Maltrattamenti sulle donne
Il 90% avviene in famiglia

Nel 2009 più di 200 donne si sono rivolte al centro antiviolenza di Bergamo, l'associazione Aiuto donna di via San Lazzaro. Più precisamente: sono state in 212 a chiedere aiuto, cercando consulenza legale, ascolto e i consigli degli psicologi. Sono donne picchiate, minacciate e violentate, e nella maggior parte dei casi a maltrattarle sono i mariti o i fidanzati, non di rado gli ex partner che non accettano di essere stati lasciati.

A rivolgersi ad Aiuto donna sono state soprattutto donne italiane, anche se i dati del 2009 rivelano che anche le donne straniere cominciano a chiedere aiuto. Su 212 richieste ben 81 l'anno scorso sono arrivate da cittadine extracomunitarie, mentre 118 sono quelle arrivate da donne italiane.

I dati Istat spiegano che la violenza all'interno della famiglia rappresenta il 90% dei casi, e che solo il 10% è costituito da aggressioni da parte di sconosciuti. Secondo gli stessi dati, in Italia le donne che denunciano di aver subito violenza sono soltanto il 10% di quelle che vengono effettivamente maltrattate, proprio per il fatto che gli aggressori sono persone vicine e conosciute. 
Per saperne di più leggi L'Eco in edicola lunedì 29 marzo

k.manenti

© riproduzione riservata