Domenica 11 Aprile 2010

Trucca, il parco raddoppia
Più verde, acqua e parcheggi

Il Parco della Trucca raddoppia e c'è anche un'interessante novità: un secondo lago. Per il parco del nuovo ospedale «Beato Giovanni XXIII» accanto ai già esistenti 85 mila metri quadrati inaugurati nel 2008, in arrivo un nuovo lotto di circa 95 mila metri quadrati attrezzato per grandi e piccini.

Proprio nel nuovo spazio è in fase di realizzazione un secondo laghetto, due volte più grande di quello già esistente con i suoi 20 mila metri quadrati. In arrivo anche un sensibile ingrandimento del parcheggio esistente situato tra la circonvallazione, via Trucca e il parco (150 i posti auto stimati più una cinquantina per cicli e motocicli).

«È prevista per il prossimo autunno l'inaugurazione ufficiale del nuovo Parco della Trucca nella sua completezza, mentre per fine mese l'ultimazione dei lavori nella parte già esistente», spiega l'assessore all'Ambiente, Ecologia e Opere del verde di Bergamo Massimo Bandera. A rincuorare quei cittadini che si sono visti invadere il parco in questi mesi da ruspe ed escavatrici, una serie d'importanti accorgimenti.

Chi ha temuto per il verde e la pace (quest'ultima già messa a dura prova nel periodo estivo con la tensostruttura per spettacoli) può finalmente tirare un sospiro di sollievo. «Per accedere al parco basterà spostarsi di qualche metro rispetto all'attuale ingresso, situato a lato del parcheggio in via d'ampliamento. L'entrata esistente non verrà chiusa, ma rimarrà per l'accesso del personale addetto alla manutenzione del parco, un accorgimento pensato per venire incontro alle richieste di una maggiore tranquillità dei residenti», tiene a precisare l'assessore Bandera.

«Insieme a un numero di parcheggi tre volte superiore a prima, tanto verde fuori e dentro il Parco della Trucca», continua l'assessore. Attenzione per la sostenibilità ambientale e per la vivibilità dell'area, senza dimenticare la sua funzionalità, tutto questo grazie a una pavimentazione di ultima generazione per il parcheggio, fatta di materiale assorbente contro l'inquinamento, e molte piante.

«La manutenzione delle rogge che passano nel parco, pulite e riportate a nuova vita con interventi di verde - spiega l'assessoreBandera - è tra gli interventi più importanti». Non solo flora, ma anche fauna per il Parco della Trucca, che ospiterà cigni e anatroccoli. Sempre nell'ottica di poter godere del parco e delle sue bellezze al meglio saranno installate anche panchine, staccionate e giochi per i bambini. Per i fedeli amici a quattro zampe un'area dedicata appositamente a loro, per non escludere nessuno e dare a ciascuno il proprio spazio.

La vera «chicca» che darà una luce nuova al parco saranno le imbarcazioni. «Pensiamo a modellini telecomandati per lo specchio da 9 mila metri quadrati, quello già esistente, proprio di fronte all'area feste estiva. Nel secondo, quello in fase di realizzazione, che sarà grande più del doppio, l'ipotesi è quella di far navigare piccole imbarcazioni a vela, come avviene in alcuni parchi d'Europa» spiega Bandera.

«Per ora il progetto è solo sulla carta - precisa l'assessore al Verde - e riguarda la realizzazione di un piccolo molo per l'attracco delle imbarcazioni. Si sta valutando se avviare il progetto dopo l'autunno, così da essere pronti entro primavera».

Come ogni parco un ruolo importante ha l'aspetto sicurezza. «Per la salvaguardia dello spirito del Parco, perché rimanga bello, fruibile e sicuro, tenendo presente l'importante opera che l'area rappresenterà a lavori ultimati e in considerazione della zona non centralissima nella quale il parco s'inserisce, si sta pensando alla realizzazione di un chiosco con presidio stabile per una vigilanza fissa, per una maggiore tutela del parco e dei cittadini».

L'inaugurazione ufficiale del Parco della Trucca sarà il prossimo autunno, con una festa speciale, la Festa dell'albero. Una ricorrenza già esistente che si vuole valorizzare coinvolgendo le scuole e invitandole fin da ora a partecipare attivamente all'appuntamento. Entro fine aprile, in tempo per l'adunata degli alpini, l'ultimazione della parte del parco della Trucca già esistente.
 Laura Signorelli

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags