Venerdì 16 Aprile 2010

Albegno, perplessità e malumori
per la demolizione della santella

Ha suscitato perplessità e malumori, ad Albegno di Treviolo, la demolizione che ha comportato la sparizione di una santella che il Comune ha fatto demolire dopo che un camion l'aveva urtata, pare rendendola instabile. La santella ricordava le vittime del bombardamento di Dalmine. Ecco cosa ci ha scritto un nostro lettore.

«Alcuni giorni fa un camion in manovra ha urtato la “santella” che ricordava i morti del bombardamento della Dalmine, situata sull'angolo di via Dante e via Vittorio Veneto ad Albegno di Treviolo, danneggiandola.
Dopo 3-4 giorni la santella è sparita, abbattuta dal personale del Comune di Treviolo, su ordine dell'Ufficio Tecnico in quanto per loro era pericolante. Le origini della santella risalgono ben al 1800 (con successive modifiche).
Bastava metterla in sicurezza e eseguire i lavori necessari perché potesse continuare a essere un angolo caratteristico e tradizionale di ciò che i nostri padri ci hanno lasciato. Ogni commento è superfluo. Stefano Facoetti».

Dal Comune di Treviolo confermano la demolizione perché la struttura era «pericolante». Assicurano anche però che il dipinto è stato salvato e che la santella verrà ricostruita: ci vorranno due o tre mesi.

r.clemente

© riproduzione riservata