Sabato 17 Aprile 2010

Ordigni bellici in Valle Seriana
Gli artificieri li faranno brillare

La Seconda guerra mondiale è cessata da oltre sessant'anni, ma ordigni inesplosi emergono ancora qua e là. Due di questi residuati bellici sono venuti alla luce recentemente a Gandino e ad Albino chiamando in causa i carabinieri che se ne sono occupati.

Il 29 marzo sul M. Farno di Gandino, in località Clocca, un'impresa edile stava effettuando uno scavo nel terreno e casualmente ha riportato in superficie una bomba di mortaio. L'ordigno, di 55 cm di lunghezza e 10 di diametro, in discreto stato di conservazione, è stato preso in consegna dai carabinieri di Gandino e martedì gli artificieri del Genio militare provvederanno a farlo brillare sul posto o in qualche cava abbandonata.

Venerdì scorso un abitante di Alzano che si trovava in località «Fo» ha invece rinvenuto una bomba d'aereo nel sottotetto di una cascina abbandonata. L'ordigno, 55 cm di lunghezza per 20 di diametro, è stato preso in consegna dai carabinieri di Albino. Pare che l'ordigno non costituisca un pericolo anche se, per sicurezza, è stato rimosso. Anche in questo caso gli artificieri provvederanno a farlo esplodere. Leggi di più su L'Eco di domenica 18 aprile.


m.sanfilippo

© riproduzione riservata