Giovedì 06 Maggio 2010

A Minitalia inaugurata
la statua dell'Alpino parlante

Celebrazioni per  l'adunata degli alpini anche a Minitalia: il parco ha ospitato le penne nere dell'Ana di Bergamo per inaugurare la statua dell'Alpino, un omaggio speciale che è stto dedicato al Corpo, simbolo del valore, del coraggio e della solidarietà italiana nel mondo.

Giovanni Ferrari, vicepresidente dell'Associazione nazionale alpini, l'alpino Agostino Tironi, presidente del gruppo Thorus, alcuni reduci di guerra e una rappresentanza delle penne nere hanno sfilato lungo il Mini Stivale, al suono dei tamburi e dell'immancabile tromba, con gagliardetti e bandiere tricolore, per raggiungere la statua parlante dell'Alpino, collocata in Trentino.

Ad accompagnare gli alpini, la mascotte del parco LeoMonster e, in rappresentanza delle giovani generazioni, i bambini delle scuole della provincia di Bergamo (la città che vanta il maggior numero di penne nere), che hanno assistito all'inaugurazione e hanno ascoltato il racconto sulla storia di questo glorioso corpo dalla viva voce dei suoi rappresentanti, ma anche da quella registrata della statua.

La statua dell'alpino è infatti una delle 16 statue parlanti introdotte lungo il percorso della nuova Minitalia a seguito del restauro durato tre anni che ha riportato il diorama del Parco di Capriate al suo antico splendore. Ogni statua racconta ai visitatori la sua storia e la storia del territorio che presiede: da Luigi Pirandello a Cesare, da Eduardo de Filippo a Giacomo Leopardi.

r.clemente

© riproduzione riservata