Sabato 15 Maggio 2010

Sale la protesta dei motociclisti
«Pedaggi cari, paghiamo il 20%»

Una protesta per far quadrare i conti, quelli che ai motociclisti non tornano: «Uno più uno fa quattro? No. Allora perché far pagare ai motocicli una tariffa autostradale uguale ai veicoli a quattro ruote?». Da anni i centauri si battono contro le istituzioni e le concessionarie per la riduzione del pagamento del pedaggio autostradale, senza avere ottenuto risultati effettivi.

Ora il Coordinamento motociclisti italiano ha indetto per domenica la Giornata nazionale dell'autoriduzione, in cui i riders sono invitati a pagare al casello il 20% dell'importo previsto: una protesta che si auspica possa avere dei risvolti concreti e che avrà come capolinea Pognano, dove ci sarà la 4ª edizione di «Mondo in moto», manifestazione dedicata all'universo delle due ruote organizzata dall'omonima associazione locale presieduta da Alberto Ubbiali, anche responsabile per Bergamo del Coordinamento motociclisti.

Una volta partiti dalle zone di ritrovo prefissate nel Nord e Centro Italia (per informazioni: www.cmfem.it) i centauri reclameranno la riduzione ai caselli, quello di Dalmine nel caso dei motociclisti che vorranno poi raggiungere Pognano. Questo lo scopo: protestare contro una tariffa che è uguale sia per le moto che per le auto, quando il Coordinamento spiega perché non dovrebbe esserlo. «Moto significa meno inquinamento, meno consumo del manto stradale e meno spazio occupato rispetto alle auto».

L'evento prenderà il via alle 9,30 a Pognano con un motogiro di 32 chilometri per i paesi limitrofi. Seguirà il corso di guida base per adolescenti, mentre verso le 12, poco prima di pranzare, volendo anche nell'area ristoro allestita per l'occasione, protagoniste saranno le acrobazie freestyle degli «Spaghetti Stunt», stuntman motociclisti pronti per fare provare al pubblico emozioni mozzafiato. Alle 14 ci sarà il corso di guida sicura con Ronzio, poi la musica live dei «Twister Mc Titty» e, nel pomeriggio, si potrà passeggiare tra gli stand delle associazioni e dei Moto club aderenti all'evento e tra i bolidi a due ruote in esposizione: pezzi nuovi e d'epoca.

Alle 15,30 ancora brividi con gli «Spaghetti Stunt» mentre alle 16 inizierà il convegno, il terzo, sulla sicurezza stradale e i diritti dei motociclisti, all'interno del quale si terrà anche la conferenza stampa del Coordinamento motociclisti sulla Giornata dell'autoriduzione. Alle 17,30 si premieranno i Moto club e le associazioni, mentre a chiudere la giornata sarà la musica live dei «Trigger», dalle 18. La partecipazione alla manifestazione è gratuita. Per maggiori informazioni: www.mondoinmoto.altervista.org. Leggi di più su L'Eco di sabato 15 maggio.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags