Venerdì 28 Maggio 2010

Castro, apre il nuovo oratorio
Una settimana di festeggiamenti

Un campo di calcio in erba sintetica color verde brillante al posto del vecchio rettangolo di gioco in terra battuta, troppo lungo e troppo stretto, che quando correvi la polvere marrone si alzava fino agli occhi. È questa una delle principali novità nel nuovo oratorio di Castro: al posto del vecchio campo c'è ora un impianto per il calcio a sette delimitato, verso il lago, da una palazzina che contiene tutti gli spazi del centro giovanile sorto sulle ceneri del vecchio oratorio, completamente raso al suolo; al di là di questa palazzina c'è anche un nuovo campetto polivalente per la pallavolo e la pallacanestro.

L'intera struttura verrà benedetta e inaugurata sabato 29 maggio dal vescovo Francesco Beschi. Il nuovo edificio ospita nel seminterrato gli spogliatoi per i calciatori; al piano terra il bar e gli uffici dell'oratorio; al primo piano quattro aule per le varie attività.

Sono due le linee guida che hanno ispirato l'intervento, che ha preso il via a febbraio di due anni fa. La prima è che la parrocchia aveva bisogno di riorganizzare gli spazi per rispondere meglio alle esigenze di aggregazione e incontro della comunità cristiana; la seconda, visto che si tratta di un ampliamento di alcune strutture già esistenti, è che la nuova palazzina doveva inserirsi armonicamente con le altre strutture adiacenti, come il vecchio cinematografo e la canonica.

Per quanto riguarda i costi, la parrocchia ha acceso un mutuo Frisl regionale di 500.000 euro e un altro con il Credito sportivo da 750.000 euro, mentre alcune famiglie del paese hanno preso l'impegno di versare una quota mensile per un determinato numero di anni, consentendo di garantire la copertura di quasi 300.000 euro. L'oratorio sarà, dunque, inaugurato sabato sera: il vescovo Beschi alle 18 celebrerà una Messa nella chiesa parrocchiale di Castro e poi benedirà i nuovi locali. Quindi, da domenica via a una settimana di festa: si parte con il pranzo comunitario e alle 15 la presentazione del recital «Farò a metà con te», messo in scena dai giovani di Castro e dedicato alla vita di San Giovanni Bosco. Alle 19 stand gastronomico, che aprirà poi tutte le sere fino a domenica 6 giugno. Alle 21, tramite frate Gianpaolo Maj, un cappuccino di Castro, arriverà nell'Alto Sebino un coro di giovani di Lecco, che si esibirà in un concerto nella chiesa parrocchiale. Lunedì sera, alle 20.30, l'architetto Cottinelli illustrerà i lavori eseguiti nel corso di una serata che vedrà protagonisti anche don Michele Falabretti, direttore degli oratori della diocesi; Vittorio Bosio, presidente del Csi di Bergamo, e Gianpaolo Bellini, il capitano dell'Atalanta. Martedì alle 19 si svolgerà un torneo quadrangolare di calcio, che vedrà in campo anche una squadra di carabinieri e una di parroci.

Mercoledì 2 giugno alle 12, pranzo comunitario, alle 16,30 partita di calcio e alle 20 torneo per adolescenti. Giovedì, alle 20, serata con l'As Bergamo, squadra di calcio a 5 che milita nel campionato di serie B. Venerdì 4 giugno alle 20,30 concerto della banda di Castro in teatro. Sabato 5 dalle 14,30 giochi e animazione per le famiglie, con nutella party per la merenda. Domenica 6, alle 12, pranzo comunitario, giochi nel pomeriggio e alle 20,30 musica dal vivo. Per prenotare pranzi e cene, chiamare 035.960474; 335.690054 oppure 035.960531.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags