Giovedì 24 Giugno 2010

Tenta di rubare in un'auto a Ponte
I cittadini ne favoriscono l'arresto

La coscienza civica dei cittadini di Ponte San Pietro ha favorito l'arresto di un siriano di 46 anni, residente in un campo nomadi, che aveva tentato di rubare in un'auto in sosta. È successo mercoledì 23 giugno verso le 14,30 in via Mozart a Ponte San Pietro.

Il siriano ha forzato la portiera di un'auto in sosta e ha rovistato all'interno dell'abitacolo senza peraltro rubare nulla, visto che non c'era nulla da rubare. Infine, si è allontanato su una Fiat Punto bianca. Diversi cittadini hanno notato il suo tentativo di furto chiamando il 112 e uno di loro ha seguito la Uno in moto.

Sono intervenuti i carabinieri di Curno che hanno riconosciuto la Uno dal numero di targa: era ferma davanti a una gelateria di Mozzo sulla Briantea. Dalla gelateria è uscito un uomo con due donne che hanno tentato di allontanarsi a piedi, ma i militari dell'Arma hanno riconosciuto l'uomo in base alle segnalazioni dei cittadini e lo hanno arrestato per tentato furto su auto. Sulla Uno sono stati ritrovati un martello e delle forbici.

Tra l'altro, le forze dell'ordine hanno scoperto che il siriano era stato già colpito da provvedimento di espulsione ma non aveva lasciato l'Italia. In direttissima l'arresto del quarantaseienne è stato convalidato con divieto di dimora nella nostra provincia e il siriano è stato condannato con rito abbreviato a 10 mesi con il nulla osta per l'espulsione.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata