Venerdì 25 Giugno 2010

Dispersi in guerra:
tutti gli elenchi

Continua a raccogliere apprezzamenti, da parte delle famiglie dolorosamente coinvolte, l'iniziativa de «L'Eco di Bergamo» di pubblicare l'elenco dei bergamaschi, militari e civili, deportati in Germania dopo l'8 settembre 1943 e dei quali non si era più avuto notizia. Grazie alle ricerche di un artigiano di Verona, Roberto Zamboni, il nostro giornale ha potuto pubblicare un elenco preciso di dove le salme sono attualmente sepolte.

Tutti gli elenchi sono qui a fianco negli allegati

Per molte famiglie è stato un fulmine a ciel sereno: dopo tanti anni di silenzio e di ricerche vane, la scoperta improvvisa di un luogo, dove andare a pregare e deporre un fiore, è stata accolta con rassegnazione ma anche con sollievo.

Il primo a ritrovare il padre è stato Savino Pezzotta, che non aveva mai saputo dove fosse sepolto il papà, Francesco, soldato internato dopo l'8 settembre, morto il 9 giugno 1944, sepolto in Polonia, a Bielany. Non lo aveva mai conosciuto.

Ora anche i figli e nipoti di Giuseppe Beretta, nato a Romano di Lombardia il 16 marzo 1908 e deceduto – secondo le informazioni raccolte da Zamboni e pubblicate dal nostro giornale – in Germania il 4 novembre 1944. Hanno scoperto che attualmente è sepolto nel cimitero militare italiano d'onore di Amburgo. Beretta ha avuto due figli, Alessandra, che oggi ha 76 anni, e Mario, 74 anni, entrambi residenti a Romano. I nipoti sono otto.

r.clemente

© riproduzione riservata