Domenica 11 Luglio 2010

Una storia lunga 100 anni
per il conte Medolago Albani

Famiglia, fede, architettura ed enologia: sono i quattro pilastri su cui si è retta la lunga vita del conte Costanzo Luigi Medolago Albani, che arriva in buone condizioni di salute (ottime quelle mentali, un po' meno quelle fisiche, più che altro per le gambe che non lo reggono più) al traguardo dei cento anni di vita.

Nato a Bergamo, nel nobile palazzo di famiglia, nei pressi di Porta San Giacomo, l'11 luglio 1910, Luigi Medolago Albani viene festeggiato domenica pomeriggio, 11 luglio, dai tre figli (Maria Laura, Anna Maria ed Emanuele) e dai nipoti nella residenza estiva di Trescore Balneario, la villa settecentesca circondata dall'azienda vitivinicola, una delle più vaste e apprezzate della terra bergamasca.

Laureato in Architettura al Politecnico di Milano nel 1943, il conte Luigi non ricorda volentieri gli anni difficili e dolorosi della guerra. Fu capitano di artiglieria e partecipò a operazioni militari prima nella zona di Fiume e poi in Africa settentrionale. Al ritorno in Italia, la nave su cui era imbarcato venne bombardata e affondata. Il conte Luigi si ritrovò in acqua e fu ripescato dopo tre giorni e tre notti passati in balìa delle onde. Venne ricoverato nell'ospedale di Cagliari.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo dell'11 luglio

r.clemente

© riproduzione riservata