Domenica 18 Luglio 2010

Parroci e preti novelli
Novità in 22 parrocchie

l nuovo direttore dell'Ufficio diocesano per la pastorale della salute, nonché assistente ecclesiastico dell'Unitalsi e il nuovo responsabile della Svg-Scuola vocazioni giovanili. Sono alcune delle designazioni effettuate dal vescovo Francesco Beschi e comunicate dalla Cancelleria vescovile. Le nomine effettive e la presa di possesso canonica dei parroci avverranno a metà settembre, poi l'ingresso ufficiale nelle parrocchie.

CURIA, UNITALSI E PARROCCHIA di FIOBBIO
Il nuovo direttore dell'Ufficio diocesano per la pastorale della salute, nonché assistente ecclesiastico dell'Unitalsi e anche parroco di Fiobbio di Albino è don Michelangelo Finazzi, 38 anni, attualmente vicario parrocchiale di Osio Sotto. Nato il 16 ottobre 1971 a Trescore Balneario, dopo l'ordinazione sacerdotale (31 maggio 1997) è stato educatore nelle medie del Seminario diocesano (1997-2001) e padre spirituale del Biennio sperimentale del Seminario (2001-2004). Dal 2004 era vicario parrocchiale di Osio Sotto. Come assistente diocesano Unitalsi succede a don Tullio Pelis, che ha ricoperto l'incarico ininterrottamente dal 1969.

UBIALE
Il nuovo parroco della parrocchia di Ubiale, in Valle Brembana, è don Giammarco Vitali, 48 anni, direttore dell'Ufficio Tecnico della Curia. Nato il 24 aprile 1962 nella comunità cittadina di San Paolo, dopo l'ordinazione sacerdotale (6 giugno 1992) è stato vicario parrocchiale di San Giovanni Bianco (1992-96) e di Campagnola in città e contemporaneamente addetto all'Ufficio diocesano dei beni culturali (1996-99), quindi cappellano militare (1999-2006) e cappellano militare della Guardia di finanza (2006-09) e coadiutore festivo a San Giuseppe al Villaggio degli Sposi in città (2009-2010). Dal 2009 è direttore dell'Ufficio Tecnico della Curia, incarico che continuerà a svolgere. Succede a don Claudio Borella, recentemente designato arciprete di Pagazzano.

SCUOLA VOCAZIONI GIOVANILI

Il nuovo responsabile della Scuola vocazioni giovanili è don Carlo Nava, 39 anni, attualmente vicario parrocchiale di Trescore. Nato il 27 giugno 1971 a Ponte San Pietro, ma della parrocchia di Prezzate, era nella comunità di Trescore dall'indomani della sua ordinazione sacerdotale (2 giugno 2001). Dal 2003 è membro del Consiglio presbiterale diocesano.

COLLEGIO SANT'ALESSANDRO

Il nuovo direttore spirituale è don Luciano Manenti, 38 anni, attualmente vicario parrocchiale di San Gregorio Barbarigo al Monterosso in città. Nato il 29 dicembre 1971 a Calcinate, ma della parrocchia di Ghisalba, era nella parrocchia cittadina come vicario parrocchiale dall'indomani della sua ordinazione sacerdotale (31 maggio 1997).

VICARI PARROCCHIALI

CAPRIATE E CRESPI D'ADDA
Il nuovo vicario interparrocchiale delle due comunità è don Dario Giuseppe Delprato, 39 anni, nato il 16 marzo 1971 a Seriate e della parrocchia di Grassobbio, dal 2005 vicario interparrocchiale di Villongo Sant'Alessandro e Villongo San Filastro, a essere stato designato dal vescovo Francesco Beschi come nuovo vicario interparrocchiale di Capriate e Crespi d'Adda. Don Dario Giuseppe Del Prato è stato ordinato sacerdote il 1° giugno 1996. La sua prima destinazione come vicario parrocchiale è stata la comunità di Sotto il Monte (1996-2001) e successivamente quella di Campagnola in città (2001-2005) e quindi vicario interparrocchiale di Villongo Sant'Alessandro e Villongo San Filastro. Ora passerà come vicario interparrocchiale di Capriate (oltre 3.000 abitanti) e di Crespi d'Adda (quasi mille abitanti). È diplomato in organo e composizione organistica. Dell'involontario errore ci scusiamo con gli interessati e con i lettori.

MARIANO di DALMINE
Il nuovo vicario parrocchiale è don Diego Ongaro, 31 anni, attualmente a Chiuduno con lo stesso incarico.

ROVETTA, SAN LORENZO DI ROVETTA, ONORE, SONGAVAZZO E FINO DEL MONTE

Il nuovo vicario interparrocchiale delle cinque comunità della Valle Seriana è don Ivan Dogana, 37 anni, attualmente vicario interparrocchiale di Pradalunga e Cornale.

DESTINAZIONE PRETI NOVELLI
Dodici dei tredici sacerdoti novelli, ordinati dal vescovo lo scorso 22 maggio, sono destinati nelle comunità come vicari parrocchiali: don Denis Castelli (nativo di Leffe) andrà a Gazzaniga, don Fabiano Finazzi (della parrocchia di Cicola a Carobbio degli Angeli) è destinato a Osio Sotto, don Francesco Airoldi (originario di Dalmine) è stato nominato a Ranica, don Giulio Manenti (proveniente da Martinengo) è stato scelto per Chiuduno, don Luca Pezzotta (originario di Grosseto ma cresciuto a Campagnola in città) andrà a Boltiere, don Alberto Varinelli (della parrocchia di Borgo Santa Caterina in città) è destinato a Telgate, don Giuliano Simoncelli (della parrocchia di Bondione in Alta Valle Seriana) andrà a Trescore, don Marco Grigis (proveniente da Selvino) è stato scelto per Terno d'Isola, don Marco Caldara (originario di Montello) è destinato ad Almenno San Salvatore, don Antoine Guerini (della parrocchia di Vertova) è stato scelto per l'oratorio di San Gregorio Barbarigo al Monterosso in città, don Davide Visinoni (nato a Lecco ma proveniente dalla parrocchia di Rovetta) andrà a Urgnano e don Daniele Scandella (originario di Fino del Monte ma cresciuto nella parrocchia di San Paolo in città) è stato nominato vicario interparrocchiale di Villongo San Filastro e Villongo Sant'Alessandro. Don Paolo Carrara proseguirà invece gli studi teologici.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata