Domenica 14 Dicembre 2003

Incidente sul lavoro a Trento Operaio di Gandino cade da un tetto

È caduto dal tetto di un edificio e ha fatto un volo di quattro metri. Ora è ricoverato in ospedale e, fortunatamente, non corre pericolo di vita. Vittima di un infortunio sul lavoro è Carlo Dorè, un operaio di 47 anni nativo di Sassari e residente a Gandino.

L’incidente è accaduto ieri pomeriggio a Trento, dove l’uomo era impegnato nei lavoro di costruzione di una nuova ala della caserma della Guardia di Finanza, in via Francesco Petrarca. Dorè - secondo quanto è stato finora ricostruito - si trovava sul tetto dell’edificio quando, per cause in corso di accertamento da parte della polizia e dell’Ispettorato del lavoro, è precipitato per quattro metri. L’operaio non è finito a terra ma su un’impalcatura, che era stata alzata fino al quarto piano e che dunque gli ha impedito di ferirsi in maniera più grave. L’uomo ha picchiato con violenza il capo, riportando traumi che hanno richiesto l’intervento del 118.

Il soccorso non è stato dei più agevoli, considerato il fatto che Dorè si trovava al quarto piano dell’immobile in costruzione. I soccorritori sono arrivati sul posto poco dopo le 15, allertati dai colleghi del ferito: dopo averlo stabilizzato e messo su una barella restando sull’impalcatura, i volontari hanno dovuto affrontare il problema del recupero con l’intervento dei vigili del fuoco. I pompieri hanno utilizzato un’autoscala per raggiungere il quarto piano della struttura, dove l’operaio si trovava già pronto per essere trasportato in ospedale. La barella è stata assicurata alla piattaforma dell’autoscala e Carlo Doré è stato così calato fin sulla strada, dove ad attenderlo c’era un’ambulanza, che l’ha trasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento. Ora si trova ricoverato nel reparto di Chirurgia seconda.

(14/12/2003)

f.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags