Venerdì 24 Settembre 2010

Vittorio Emanuele a Bergamo
Visite alle autorità e ai Frati Cappuccini

L'Associazione Internazionale Regina Elena Onlus (AIRH) ha organizzato per sabato pomeriggio alle 16,30 una visita del Principe Vittorio Emanuele di Savoia al convento di Bergamo dei Frati Cappuccini. Il Principe sarà ricevuto dal Padre Guardiano, Padre Sergio Pesenti, e dal Vice Presidente nazionale del sodalizio benefico, Alberto Casirati.

Da anni, l'AIRH, associazione apolitica ed indipendente intitolata alla «Regina della Carità», e la delegazione lombarda del Sovrano Militare Ordine di Malta assicurano un supporto regolare alla mensa per i poveri gestita dai frati del convento. «Il Principe - afferma Alberto Casirati Vice Presidente Associazione Internazionale Regina Elena Delegazione Italiana onlus - desidera così rendere omaggio a questa collaborazione assistenziale, che ha beneficato anche l'infermeria».

Il principe Vittorio Emanuele di Savoia accompagnato dalla moglie Marina sarà a Bergamo anche per l'insediamento della delegazione dell'Ordine di San Maurizio e San Lazzaro, una realtà che si caratterizza per il suo impegno nel mondo della solidarietà. Il principe verrà ricevuto in udienza privata in mattinata dal vescovo di Bergamo monsignor Francesco Beschi. Seguirà la visita in Duomo; alle 15,30 Vittorio Emanuele verrà ricevuto in Comune; durante il pomeriggio il Principe di Savoia renderà omaggio ai monumenti in città di Vittorio Emanuele II, di Cavour e di Garibaldi, oltre che alla Torre dei Caduti. La giornata si concluderà alle 18 con la Messa nella chiesa di Sant'Alessandro in Colonna e con la benedizione del labaro. «Si tratta – sottolinea il consigliere regionale e coordinatore provinciale del Pdl Carlo Saffioti – di una visita in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia: è un riconoscimento del contributo che la Città dei Mille ha dato al processo risorgimental».

e.roncalli

© riproduzione riservata