Mercoledì 06 Ottobre 2010

Treviglio, raid notturno al bar
Sparite 120 stecche sigarette

Incursione nella notte tra lunedì e martedì al «Bar Portaluppi» di Treviglio, da cui i ladri hanno portato via stecche di sigarette per un valore di 5.000 euro, oltre ai soldi della cassa, di tre videogiochi e del cambiamonete. Ad accorgersi di quanto accaduto qualche ora prima, martedì mattina alle 7, sono stati i titolari dal bar-tabaccheria situato in via Portaluppi, vedendo il piccolo locale adibito a magazzino semivuoto e le apparecchiature elettroniche forzate.

Stando a una ricostruzione degli stessi proprietari, poi fornita ai carabinieri nella loro denuncia, gli autori del furto sono entrati nel cortile dello stabile che ospita il bar attraverso il cancello principale in ferro. Dopo averlo scavalcato, si sono portati vicino alle due finestre del bar. Hanno tentato invano di forzare una persiana e la porta di servizio, poi hanno rivolto le loro attenzioni alla grata in ferro che protegge la finestra del piccolo deposito. Attrezzati con un flessibile e agendo indisturbati, nonostante nell'edificio abitino alcune famiglie, hanno tagliato tre sbarre cilindriche in ferro.

Attraverso il piccolo varco che pochi attimi prima si sono procurati, i ladri sono penetrati nella stanza dove erano sistemate le stecche di sigarette. Nel loro blitz si sono preoccupati anche di dare un'occhiata al salone principale, dove dal registratore di cassa hanno prelevato 500 euro. Utilizzando poi un apposito attrezzo hanno forzato i cassetti dei tre videopoker e del cambiamonete, sistemati in un'altra saletta, raccogliendo complessivamente 2.000 euro. Prima di abbandonare il locale, gli ignoti incursori notturni hanno svuotato gli scaffali sui quali erano collocate circa 120 stecche di sigarette, il cui valore è di poco superiore ai 5.000 euro.

La refurtiva è stata portata all'esterno attraverso la stessa finestra dalla quale i malviventi erano entrati in precedenza. Una volta in cortile, i ladri hanno scavalcato nuovamente il cancello, portandosi su via Portaluppi, dove probabilmente avevano parcheggiato un'auto con la quale infine si sono allontanati.

F. B.

a.ceresoli

© riproduzione riservata