Lunedì 11 Ottobre 2010

Dal 15 blocco delle auto inquinanti
Regione: prorogati gli incentivi

Venerdì 15 ottobre scattano i blocchi invernali antismog disposti dalla Regione Lombardia per la circolazione di mezzi inquinanti, auto e moto, nella cosiddetta Area critica A1 (Milano, e hinterland e, tra gli altri, anche Bergamo e i Comuni della cintura). Ma il clima di austerità, per il futuro prossimo, non promette bene per chi volesse liberarsi della vecchia auto Euro 0 e diesel Euro 0, 1 e 2 approfittando di incentivi all'acquisto di nuovi veicoli. Infatti per il 2011 non c'è certezza di dispositivi di sostegno (anzi, al momento si tende al pessimismo, vista la difficile trattativa in corso tra Stato e Regioni sui tagli previsti nella Finanziaria). L'unica possibilità sta nella proroga degli incentivi (per nuovi acuisti o per cambiare il motore con impianti a metano o gpl) già messi in atto dal Pirellone per il 2010 alle famiglie con redditi bassi: i bandi infatti scadrebbero in queste settimane, ma proprio mercoledì in Giunta verranno varate le proroghe fino a fine anno.

«Come Regione, grazie anche al grosso impegno dell'assessorato al Bilancio, abbiamo messo in campo cospicui finanziamenti per gli ecoincentivi – sostiene Marcello Raimondi, assessore regionale all'Ambiente – . Riusciremo, con un ulteriore sforzo, a prorogare i bandi per i redditi bassi di cittadini che vivono nelle zone dei divieti. Ma tra gli incentivi mercoledì in Giunta ci saranno anche delle novità: per esempio quelli volti al risparmio energetico nell'edilizia pubblica. Sul futuro non sono in grado di fare previsioni: verosimilmente potrebbero non esserci altri incentivi».

Intanto, tornano i blocchi per i mezzi inquinanti. Dal 15, fino ad aprile, dal lunedì al venerdì dalle 7,30 alle 19,30 non possono circolare Euro 0 a benzina e diesel Euro 0,1,2. Non solo: divieto totale nell'Area critica da lunedì a venerdì per i motocicli e i ciclomotori a due tempi: al bando dal 2011.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata