Venerdì 22 Ottobre 2010

Lovere, Canottieri all'ex Tipitinas
ma L'Ora ci rimette 30 mila euro

Dopo l'intervento dei baschi verdi della Guardia di finanza contro spaccio e sballo, «L'Ora di Lovere», la società del Comune e della Comunità montana dei laghi che gestisce il porto, piazza un altro colpo per rilanciare l'area di Cornasola. L'ex Tipitinas, locale a metà tra una discoteca e un pub/ristorante che alla fine degli Anni ‘90, prima di cadere in disgrazia, richiamava avventori da tutta la Lombardia, farà spazio a un centro di aggregazione per giovani, adolescenti e famiglie.

L'edificio che lo ospita, tra le piscine comunali e la sede della Canottieri Sebino, tornerà così a essere utilizzato in linea con gli obiettivi del porto: essere un punto di riferimento su tutto il Sebino per lo sport e il turismo lacustre. In pole position per gestirlo c'è proprio la storica società di canottaggio loverese.

Il locale, da 1.500 metri quadrati, ha una terrazza affacciata sul lago e il giardino esterno è stato ricavato direttamente sulla sponda del Sebino. L'ultimo titolare dell'ex Tipitinas è stata la società «Origami srl» di Lovere, che ha riaperto il locale all'inizio del 2009 con il nome di «Vhanilla». La società avrebbe dovuto versare a «L'Ora» 30 mila euro di affitto per il 2008; 40 mila euro per il 2009; 50 mila euro per il 2010. «Ma – commenta amaro Conti – non abbiamo mai incassato un euro, anzi ce ne abbiamo rimessi quasi 30 mila».

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 22 ottobre

fa.tinaglia

© riproduzione riservata