Venerdì 22 Ottobre 2010

Energia pulita per la Fiera
Sui tetti quasi 1900 pannelli

Decisamente un bel regalo per la Campionaria che apre i battenti da sabato al 1° novembre: un milione di euro per portare energia nuova e pulita alla Fiera. Nei giorni scorsi si sono conclusi i lavori di posa dei 1.880 pannelli della copertura fotovoltaica dei padiglioni A e B del polo espositivo di via Lunga.

«Un'operazione alla quale teniamo molto, decisa dal Consiglio, che dimostra la nostra attenzione alla gestione dei costi, alle energie rinnovabili e alla tutela dell'ambiente» commenta Riccardo Ferrari, amministratore delegato di Bergamo Fiera Nuova.

La produzione annua attesa (in condizioni di normale insolazione) è di 284 mila kilowattora: l'energia in parte sarà consumata all'atto della produzione, il resto ceduto a pagamento alla rete. Il fabbisogno elettrico di una realtà espositiva del genere è stimato in 1 milione e 300 mila kilowattora.

Nei mesi scorsi Bergamo Fiera Nuova ha commissionato alla Servitec di Dalmine uno studio di fattibilità tecnico-economica che ha dato esito positivo. La gara ha coinvolto 11 operatori nazionali e ha avuto la meglio la veronese Iscom di Pescantina: nel suo curriculum, anche la realizzazione di impianti analoghi alla Fiera di Roma e allo stadio Bentegodi di Verona.

Dal punto di vista economico, l'impianto è stato completamente finanziato da Ubi Banca, con un meccanismo che garantirà fin dalla prima annualità l'autosostenibilità economico-finanziaria.

Leggi di più su L'Eco in edicola venerdì 22 ottobre

a.ceresoli

© riproduzione riservata