Sabato 13 Novembre 2010

Lovere, ripresi i lavori
nella galleria della statale

Nella galleria Lovere della statale 42, nell'Alto Sebino, qualche operaio è tornato al lavoro: sono ripresi gli interventi per la riqualificazione, l'adeguamento e la messa a norma degli impianti tecnologici installati all'interno del tunnel.

Un mese dopo la morte di Juri Torri, il giovane di Ranzanico che si è schiantato contro un camion, e le polemiche conseguenti, i lavori sono dunque ripartiti. Sembra essere terminata una delle fasi del lavoro: sulla volta del tunnel sono state installate nuove lampade per l'illuminazione e ora la strada è molto più visibile.

Le opere però non sono ancora ultimate e per questa ragione la strada rimane con la carreggiata ristretta di un terzo rispetto al solito. Questo perchè, nella parte chiusa al traffico, gli operai stanno completando l'installazione di impianti per facilitare la comunicazione e il pronto intervento in caso di emergenza.

Sono stati installati ad esempio nuovi estintori. Molto però rimane ancora da fare: dai muri si notano ancora varie infiltrazioni d'acqua, i cartelli laterali sono piegati pericolosamente verso la carreggiata e i catarifrangenti non riflettono la luce perchè ricoperti di polvere nera.

In terra poi rimane la vecchia segnaletica orizzontale bianca che rischia di confondere gli automobilisti in transito, visto che si accavalla alla segnaletica gialla da cantiere che bisognerebbe seguire in questi mesi. I lavori nella galleria Lovere dovrebbero terminare, in base al contratto stipulato tra l'Anas e una apposita società di progetto, entro il giugno del prossimo anno.

r.clemente

© riproduzione riservata