Venerdì 19 Novembre 2010

Telefono Azzurro scende in piazza
Una candela per aiutare l'associazione

Il 10,6 per cento delle consulenze effettuate da Telefono Azzurro in Lombardia riguardano la Bergamasca. La nostra provincia, tra l'altro, è la seconda dopo Milano con il maggior numero di richieste di aiuto. Sono questi i dati che l'associazione da sempre attenta ai bisogni dei bambini mette in risalto in occasione della sua tradizionale campagna nazionale «Accendi l'Azzurro».

Secondo i dati di Telefono Azzurro, da gennaio 2009 ad ottobre 2010 sono stati 5.370 i casi che a livello nazionale hanno richiesto una consulenza su problematiche rilevanti. Di questi oltre 5 mila casi, 887 riguardano il territorio lombardo. «L'aiuto è stato rivolto, per quando riguarda la regione Lombardia - spiegano da Telefono Azzurro - a bambini per il 90 per cento italiani e per il 52 per cento di sesso maschile». Rilevante anche l'età: il 37,7 ha tra gli 0 e i 10 anni, il 36,5 per cento dagli 11 ai 14 anni e pe il 25,8 per cento dai 15 ai 18 anni.

Per sostenere l'attività dell'associazione sabato 20 e domenica 21 novembre i volontari di Telefono Azzurro saranno presenti a Bergamo e in altre 1500 piazze italiane con l'offerta di candele, un piccolo gesto per sostenere l'associazione che ormai da ventitrè anni dedica il suo impegno alla prevenzione degli abusi e dei maltrattamenti sull'infanzia e per dire no alla violenza sui bambini. Si potrà così contribuire al potenziamento delle sue linee telefoniche, il 19696 e il 199.15.15.15, il cuore di Telefono Azzurro che nel tempo ha saputo trasformarsi in un'organizzazione innovativa, fatta di progetti concreti, ma che mantiene nell'ascolto, nell'intervento e nell'aiuto all'infanzia la sua linfa vitale.

Per informazioni sulle piazze bergamasche www.azzurro.it o il numero verde 800.090.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata