Martedì 23 Novembre 2010

Calcinate, scoperta sotto la chiesa
Trovati resti di una necropoli

Restauro con sorpresa per la parrocchiale di Santa Maria Assunta a Calcinate, chiusa per il rifacimento della pavimentazione e dell'impianto di riscaldamento. L'intenzione era di riaprirla per le celebrazioni del Natale, invece si dovrà attendere la fine del gennaio 2011 per via di importanti ritrovamenti archeologici sotto il pavimento della chiesa e sotto il sagrato.

Il mese scorso, durante gli scavi all'interno e all'esterno della chiesa settecentesca, è affiorata una necropoli medievale con i resti di 18 tombe e le fondamenta di due chiese. La necropoli è emersa sotto il pavimento del lato sinistro della chiesa, verso l'oratorio: le tombe, non più integre, contenevano resti umani misti a terra; le fondamenta delle due chiese, l'una in ciottoli e l'altra in pietra (la prima risalente al 1200, la seconda al 1500), sono state ritrovate sotto il tratto compreso tra la metà destra della chiesa e il campanile.

Sotto il sagrato sono affiorati resti di abitazioni: lì si sta scavando a rilento, data l'entità dei reperti, per realizzare il vano caldaia, operando con l'obiettivo di conservare al meglio i resti delle chiese e delle abitazioni. Il tutto rafforza le notizie storiche sull'esistenza in questa posizione di un castello (il cui atto di vendita è datato 973), con fossato, mura e una chiesa al suo interno.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 23 novembre

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags