Sabato 04 Dicembre 2010

Una candela per pregare per Yara
Bergamo tiene accesa la speranza

Una candela per tenere accese le speranze e per pregare per Yara contro la violenza e la sopraffazione. È questa la proposta di un nostro lettore di Mapello, Marco Zanchi: «Mi permetto di rivolgermi alla vostra redazione per lanciare una piccola proposta: in contemporanea alle veglie di preghiera per Yara che si terranno questa sera a Brembate Sopra ed in alcune parrocchie limitrofe, propongo a tutti di esporre alle finestre una candela o una piccola luce, come segno di una società civile (e non solo cristiana) che c'é e silenziosamente e rispettosamente vuole dire che non accetta questa situazione, non accetta le sopraffazioni e le violenze, non accetta che i diritti dell'infanzia vengano calpestati».

«Mi pare importante che questa silenziosa dichiarazione emerga ed esca anche dalle nostre case - si legge ancora nella lettera di Marco Zanchi-, dando voce all'intera società civile e laica che si confronta oggi con questo lacerante dolore e con questa preoccupante situazione».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata