Venerdì 10 Dicembre 2010

Eynard (Pd): gli auguri della Lega?
Una sorta di appropriazione indebita

«Leggendo il manifesto della Lega Nord di Bergamo con gli auguri di Natale e l'elenco dei regali da loro fatti alla città, c'è veramente da rimanere ammirati». Lo sostiene Nicola Eynard, segretario cittadino del Pd in un comunicato stampa.

«Si, proprio così - prosegue Eynard -, perché anche la faccia tosta, quando è così enorme, non può che suscitare ammirazione. Gli ineffabili padani elencano ben 7 regali, ma andando a vedere di cosa si tratta si resta sbalorditi. Buona parte di questi (galleria Conca d'Oro, parchi attrezzati, restauro Teatro Sociale) sono stati programmati, finanziati, progettati e, in un caso, addirittura realizzati (il Sociale) quando la Lega era all'opposizione. Dello sbandierato piano di sicurezza in via Quarenghi per ora si è vista solo la famigerata ordinanza “coprifuoco”, che sta mettendo in ginocchio i commercianti della via. Quanto alle curve isofoniche, ricordiamo alla Lega che si tratta solo di un punto di partenza e che bisognerebbe chiedere agli abitanti di Colognola quanto lo considerino un “regalo”. Proseguendo l'amena lettura troviamo la pulizia di aree degradate e in particolare del Morla. Ma scusate: non si trattava di un'iniziativa promossa da Legambiente e realizzata grazie all'opera di volontari, non necessariamente tesserati Lega? Mi pare proprio di sì visto che tra quei volontari c'ero anch'io».

«Ultimo regalo - conclude Eynard - : i corsi antitruffa. Non sono una novità. Negli anni precedenti sono stati organizzati nei centri della terza età dall'assessorato alle Politiche sociali con il corpo di Polizia Locale ed il supporto dell'associazione San Vincenzo. Ma la memoria è corta o forse si spaccia per nuovo quello che ormai erano attività consolidate ed apprezzate. Speriamo che venga mantenuta in essere l'assicurazione “Bergamo serena card”, che offriva a tutti gli over 65 anni assistenza gratuita, psicologica e tecnica in caso di furto, rapina e, scasso e scippo. A meno che anche questa sia una novità della Lega! Informare è legittimo, ma l' “appropriazione” indebita no».

a.ceresoli

© riproduzione riservata