Domenica 12 Dicembre 2010

Ricchezza prodotta: 7ª posizione
in Italia per la nostra provincia

La provincia di Bergamo è la settima in Italia per quanto riguarda il Pil (Prodotto interno lordo) pro capite. In sostanza è tra le più ricche del Paese. È da tanti anni che sta «in vetta», ma nel 2009, anno di crisi, ha addirittura guadagnato due posizioni rispetto al 1995 quando «si stava meglio».

In un momento come l'attuale, dove tiene banco ormai da tanto tempo la discussione sulla crisi economica e dove le persone sperimentano non di rado perdita del potere d'acquisto e difficoltà nel «tirare avanti», forse si stupiranno in molti del dato proposto da Unioncamere, le Camere di commercio d'Italia.

Un dato che parla di ricchezza e che per la Bergamasca si attesta a 31.526 euro per cittadino. Sempre a proposito del dato bergamasco, va segnalato che quella di Bergamo risulta essere, per Pil pro capite, la provincia più ricca della Lombardia, escludendo Milano che è invece la prima assoluta in classifica, così come lo era già 15 anni fa, nel 1995.

La media italiana del Pil pro capite è intorno ai 25.000 euro e la Bergamasca è decisamente al di sopra. Fatta 100 la prima, per Bergamo il valore è 124,8. Non solo la nostra provincia «surclassa» la media nazionale, ma si colloca ben al di sopra anche della media sia del Nord-Ovest che del Nord-Est: infatti, nel primo caso il valore è 119,8 e nel secondo 117,8. Sono, questi, i territori «virtuosi» che tra 2010 e 2011 dovrebbero guidare l'uscita del nostro Paese dalla crisi.

Leggi di più su L'Eco di domenica 12 dicembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata